sito ufficiale tavolo ecclesiale servizio civile

« Terzo giorno | Home | Dalla Sicilia con furore »

Vi presento Giulietta

Salve a tutti ragazzi.

Sono qui questa volta per raccontarvi le esperienze della nostra avventura a Colonia e per presentarvi, giorno dopo giorno, alcuni dei volontari in Servizio Civile che hanno il loro quartier generale a Casa Italia in questi giorni di preparazione alla GMG, in questo modo prenderanno un volto ai vostri occhi e imparerete, tra l’altro, a conoscerci meglio.

Di questi giovani vi racconterò chi sono, da dove vengono, cosa fanno, perché sono qui, ma soprattutto qual è lo spirito che li muove, i valori in cui credono, e, usando un’espressione cara a questa GMG, capiremo insieme qual’è la stella che li ha guidati fin qui.

Tutto ciò allo scopo di capire perché, per noi ragazzi del Servizio Civile Nazionale, è tanto importante scegliere il servizio come stile di vita e, contemporaneamente, come siamo arrivati alla GMG.

Giulietta_3 Oggi voglio cominciare presentandovi Giulietta Termine, è alla sua prima esperienza alla GMG ed è fortemente motivata da tanta voglia di fare e di donarsi, 26 anni, di Roggiano Gravina in provincia di Cosenza, laureata in Scienze Sociali.
Ha svolto il Servizio Civile in Caritas nel 2003 prestando servizio in una casa di accoglienza della diocesi di San Marco Argentano-Scalea presso la quale si occupava  dell'assistenza al settore anziani; è tuttora impegnata in Caritas parrocchiale diocesana pur avendo terminato il suo anno di servizio.
È alla sua prima esperienza alla GMG per cui mi sembrava d'obbligo chiederle:

Cos'è per te la GMG?
La Giornata Mondiale della Gioventù è, secondo me, un bel miscuglio di incontri-confronti-testimonianze della propria essenza con quella degli altri, ma è anche una delle tante chiamate al servizio che riceviamo nel corso della nostra vita.

E allora, cosa ti aspetti da questo evento?
Aspiro alla maturazione della mia consapevolezza nella misura in cui è disegnata per me.

Qual è il bagaglio che ti porti dietro?
Mi porto principalmente tanta gioia e voglia di vivere questo passaggio. Ma anche l'esperienza della condivisione delle semplici e diverse realtà da affrontare con prudenza.

Non posso non farti questa domanda, forse un po' difficile, ma di sicura importanza. Qual è la stella che segui e che ti ha portato fino a Colonia?
È semplice. È la chiamata al servizio per servire da re!

Grazie Giulietta, ti avevo promesso che ti avrei rubato pochissimo tempo perché so che questi giorni sono frenetici. Ti auguro allora buon lavoro e una proficua GMG.

Michela Piscitelli

agosto 15, 2005 nella Due parole con... | Permalink

Commenti

Scrivi un commento