sito ufficiale tavolo ecclesiale servizio civile

Sinodo dei Giovani, nel Documento finale spazio ad impegno e partecipazione sociale

SinodoSi è conclusa sabato 27 ottobre, con l'approvazione del Documento finale, la XV Assemblea generale ordinaria del Sinodo dei vescovi, sul tema "I giovani, la fede e il discernimento vocazionale". Il documento, composto da 3 parti, 12 capitoli, 167 paragrafi, ne dedica uno all'Impegno e partecipazione sociale (46). «Anche se in forma differente rispetto alle generazioni passate - scrivono i Padri e le Madri sinodali - l’impegno sociale è un tratto specifico dei giovani d’oggi. A fianco di alcuni indifferenti, ve ne sono molti altri disponibili a impegnarsi in iniziative di volontariato, cittadinanza attiva e solidarietà sociale, da accompagnare e incoraggiare per far emergere i talenti, le competenze e la creatività dei giovani e incentivare l’assunzione di responsabilità da parte loro. L’impegno sociale e il contatto diretto con i poveri restano una occasione fondamentale di scoperta o approfondimento della fede e di discernimento della propria vocazione. Forte e diffusa risulta la sensibilità per i temi ecologici e della sostenibilità, che l’enciclica Laudato si’ ha saputo catalizzare. È stata segnalata anche la disponibilità all’impegno in campo politico per la costruzione del bene comune, che non sempre la Chiesa ha saputo accompagnare offrendo opportunità di formazione e spazi di discernimento. Rispetto alla promozione della giustizia i giovani chiedono alla Chiesa un impegno deciso e coerente, che sradichi ogni connivenza con una mentalità mondana».

ottobre 29, 2018 nella Appuntamenti, Esperienze, Giovani e rappresentanza, Idee, Udienza con il Papa | Permalink | Commenti (1)

La miglior difesa... è il servizio civile. 40 anni di esperienza in Caritas Italiana

IC_docembre2017"Italia Caritas", il mensile di Caritas Italiana, nel numero di fine anno dedica la copertina ai 40 anni di servizio civile in Caritas Italiana, che saranno ricordati anche in un Convegno che si svolgerà a Roma il 15 dicembre. Un articolo, a firma di Diego Cipriani, ripercorre le tappe fondamentali di questo percorso, avviato il 10 giugno del 1977 con la firma della convenzione con il Ministero della Difesa. Sono inoltre riportate le testimonianze di due (ex) obiettori come don Adolfo Macchioli, attuale direttore della Caritas diocesana di Savona-Noli, e Roberto Reggi, Direttore dell'Agenzia del demanio, già sindaco di Piacenza e Sottosegretario all’Istruzione. Leggi tutto l'articolo qui in PDF.

dicembre 14, 2017 nella Appuntamenti, Esperienze, Giovani e rappresentanza, Storia del SC, Udienza con il Papa | Permalink | Commenti (0)

Papa Francesco visiterà tombe don Mazzolari e don Milani. Domani anniversario morte padre Balducci

Mazzolari-MilaniIl 20 giugno prossimo Papa Francesco sarà a Bozzolo (MN) e Barbiana (FI), per pregare sulle tombe di don Primo Mazzolari e di don Lorenzo Milani, del quale quest'anno cadono i 50 anni della morte. Proprio ieri Papa Francesco aveva inviato un video messaggio dedicato a don Lorenzo Milani, priore di Barbiana, alla manifestazione “Tempo di Libri” di Milano in occasione della presentazione dell’edizione completa di “Tutte le Opere” del sacerdote, con alcuni inediti, curata dallo storico Alberto Melloni per la collana dei Meridiani Mondadori. Sia don Mazzolari, che scrisse "Tu non uccidere", sia don Milani, che fu processato per aver difeso in una lettera gli obiettori di coscienza al servizio militare, sono stati in tempi diversi protagonisti della storia italiana della pace e della nonviolenza, insieme ad un altro sacerdote toscano, padre Ernesto Balducci, di cui ricorre domani il venticinquesimo della morte.

aprile 24, 2017 nella Appuntamenti, Storia del SC, Udienza con il Papa | Permalink | Commenti (0)

Populorum Progressio, 50 anni fa il servizio civile in un documento del Papa

PapaPaoloVIIl 26 marzo del 1967, 50 anni fa, veniva pubblicata la Lettera enciclica di papa Paolo VI "Populorum Progressio", ossia sullo "Sviluppo dei Popoli". Al n. 74, per la prima volta in un documento del Magistero, veniva menzionato il "servizio civile". «Molti giovani - scriveva papa Paolo VI - hanno già risposto con ardore e sollecitudine all’appello di Pio XII per un laicato missionario. Numerosi sono anche quelli che si sono spontaneamente messi a disposizione di organismi, ufficiali o privati, di collaborazione con i popoli in via di sviluppo. Ci rallegriamo nell’apprendere che in talune nazioni il "servizio militare" può essere scambiato in parte con un "servizio civile", un "servizio puro e semplice", e benediciamo tali iniziative e le buone volontà che vi rispondono. Possano tutti quelli che si richiamano a Cristo intendere il suo appello: "Ho avuto fame e mi avete dato da mangiare, ho avuto sete e mi avete dato da bere, ero straniero e mi avete accolto, nudo e mi avete vestito, malato e mi avete visitato, prigioniero e siete venuti a trovarmi". Nessuno può rimanere indifferente alla sorte dei suoi fratelli tuttora immersi nella miseria, in preda all’ignoranza, vittime della insicurezza. Come il Cuore di Cristo, il cuore del cristiano deve muoversi a compassione di questa miseria: "Ho compassione di questa folla"». Due anni prima, il 7 dicembre 1965, la Costituzione apostolica conciliare "Gaudium et Spes" in maniera più generale ricordava: «Sembra inoltre conforme ad equità che le leggi provvedano umanamente al caso di coloro che, per motivi di coscienza, ricusano l'uso delle armi, mentre tuttavia accettano qualche altra forma di servizio della comunità umana».

aprile 3, 2017 nella Appuntamenti, Storia del SC, Udienza con il Papa | Permalink | Commenti (0)

Buona Natale!

Auguri-Natale_2016

dicembre 24, 2016 nella Appuntamenti, Udienza con il Papa | Permalink | Commenti (0)

Udienza 26 novembre, Papa Francesco: servizio civile "forza preziosa del Paese"

Papa_scnOltre 7mila giovani in servizio civile sono stati ricevuti sabato scorso in udienza da Papa Francesco, in un'Aula Nervi gremita in ogni ordine di posto. «L'incontro con il Papa, il terzo pontefice romano in ordine di tempo dopo San Giovanni Paolo II nel 2003 e papa Benedetto XVI nel 2009 - ricorda un articolo di "Redattore Sociale" -, arrivato anche in leggero anticipo sul programma, è stato il culmine di una mattinata pensata per ricordare i 15 anni dall'istituzione del Servizio civile nazionale e alla vigilia di una riforma che lo porterà a diventare "universale"». E tra testimonianze e memoria da un lato, ma anche prospettive e novità dall'altro, si sono sviluppati i momenti che hanno anticipato l'incontro con il Santo Padre, guidati dal giornalista Rai Franco Di Mare e durante i quali sono intervenuti il Sottosegretario con delega, on. Luigi Bobba, il conduttore e giornalista televisivo Luca Abete, già in servizio civile come obiettore di coscienza, e alcuni giovani attualmente in servizio. L'animazione musicale è stata curata dal gruppo "Kerigma", che ha riproposto in maniera ottimale la "colonna sonora" dei quindici anni del servizio civile nazionale. All'arrivo di Papa Francesco, sono stati il Rappresentante nazionale Luigi Coluccino e il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Giuliano Poletti, a portare il saluto istituzionale.

«La gratuità del volontariato, anche per un tempo determinato - ha sottolineato nel suo discorso Papà Francesco -, rappresenta una ricchezza non solo per la società e per coloro che godono della vostra opera, ma anche per voi stessi e per la vostra maturazione umana». «Voi siete una forza preziosa - ha proseguito -, una forza dinamica del Paese: il vostro apporto è indispensabile per realizzare il bene della società, tenendo conto specialmente dei soggetti più deboli. Il progetto di una società solidale costituisce il traguardo di ogni comunità civile che voglia essere egualitaria e fraterna". Ai giovani il Papa ha chiesto di "andare avanti; proteggere quella gente e proteggere quanti sono in pericolo di un terremoto umano, che viene da dentro, che sono soli, abbandonati, scartati, in questa cultura a cui piace tanto scartare la gente" e di "svolgere una funzione critica nei confronti di queste prospettive contrarie all’umano, e una funzione profetica che mostri quanto sia possibile pensare e agire in modo diverso». A seguito dell'Udienza le organizzazioni socie della Cnesc in un comunicato hanno ringraziato «il Papa, che, con le sue parole, ha saputo motivare l’impegno dei giovani e delle organizzazioni di fronte alle sfide di questi tempi complicati che richiedono quella funzione critica e profetica che lui ci ha ricordato. Il suo stimolo ad impegnarsi per la promozione della pace, della giustizia sociale, della solidarietà è quello che si ritrova nelle finalità del Servizio Civile Universale, così come la ricerca di soluzioni nonviolente ai conflitti». La Cnesc ringrazia anche il Ministro Poletti, la Ministra Boschi, il Sottosegretario Bobba per «l’impegno concreto alla crescita del Servizio Civile Nazionale e alla transizione verso il Servizio Civile Universale, realizzato attraverso il Dipartimento Gioventù e Servizio Civile Nazionale. L’avvio concreto dell’iter del decreto legislativo per la disciplina del Servizio Civile Universale permette di iniziare a chiarire le disposizioni generali della legge e la Cnesc, come fatto in questi mesi, darà il suo contributo, propositivo e puntuale». L'associazione di Enti nazionali del servizio civile, presente con quasi 3.500 tra giovani e responsabili, inoltre ha auspicato che «il percorso del decreto per gli interventi urgenti in materia di terremoto, adesso all’esame della Camera, possa concludersi positivamente e entro i termini previsti, così da assicurare al fondo nazionale del Servizio Civile le risorse aggiuntive necessarie nel 2017 per avviare al servizio almeno 45.000 giovani».

novembre 28, 2016 nella Appuntamenti, Esperienze, Storia del SC, Udienza con il Papa | Permalink | Commenti (0)

Concluso Giubileo della Misericordia, continua esperienza servizio civile

SC_GiubileoSi è concluso ieri in San Pietro, con la chiusura della Porta Santa, il Giubileo straordinario della Misericordia, iniziato l'8 dicembre 2015. A questo evento è legato anche il Bando straordinario di servizio civile, tutt'ora in corso, su cui si può leggere on-line oggi questo articolo sul Corriere.it. Di questa esperienza, tra l'altro, ha parlato anche un volontario del progetto per il Giubileo realizzato da Caritas Italiana e dall'Azione Cattolica Italiana, Gianluca Melcore, in un servizio di TG Parlamento andato in onda martedì scorso 15 novembre (a partire dal minuto 6').

novembre 21, 2016 nella Appuntamenti, Esperienze, Servizio civile e stranieri, Storia del SC, Udienza con il Papa | Permalink | Commenti (0)

Legge Bilancio: presentati emendamenti per fondi servizio civile e impegno di pace

Mercoledì 9 novembre scorso la Commissione Affari Sociali della Camera ha approvato un emendamento alla Legge di Bilancio (4127-bis/XII/Tab. 2. 1.) che punta ad aumentare di 100milioni per ciascuno dei prossimi tre anni il Fondo nazionale per il servizio civile, attualmente fermo a 111milioni di euro. L'emendamento, che ora dovrà passare al vaglio della Commissione Bilancio, vede come prima firmataria l'on. Miotto insieme ai suoi colleghi del Partito Democratico Patriarca, Narduolo, Beni, Carnevali, Capone, Piazzoni, Paola Bragantini, Mariano, Grassi e Paola Boldrini. Sempre in Commissione Bilancio sono stati presentati 10 emendamenti “di pace” firmati da 13 deputati di Sinistra Italiana, Partito Democratico, Movimento Cinque Stelle, Democrazia solidale- Centro Democratico, Possibile e Alternativa Libera del Gruppo Misto, che aderiscono anche al gruppo trasversale dei “Parlamentari per la pace”.

novembre 14, 2016 nella Appuntamenti, Normativa e progetti, Servizio civile in cifre, Storia del SC, Udienza con il Papa | Permalink | Commenti (0)

Papa Francesco, ecco come servizio civile prepara udienza del 26 novembre

Il Ministero del Lavoro ricorda in una nota sul suo sito l'appuntamento del prossimo 26 novembre, quando per il quindicesimo anniversario della legge istitutiva del Servizio Civile Nazionale si svolgerà nell'Aula Nervi della Città del Vaticano l'Udienza con Papa Francesco. Proprio in attesa dell'arrivo del Santo Padre - anticipa il Sottosegretario al Lavoro, Luigi Bobba - «ripercorreremo le tappe di questo cammino sia attraverso le testimonianze di personaggi pubblici sia dando la parola a coloro che sono in Servizio Civile o che lo hanno appena concluso. Un incontro molto atteso, per rendere visibile l'esperienza di tanti giovani che stanno dedicando un anno della propria vita al servizio della nostra comunità». Durante l'incontro, che sarà presentato dal giornalista RAI Franco Di Mare e che dovrebbe coinvolgere circa 6mila volontari, si svolgerà la premiazione del vincitore del bando "Un nuovo spot sul Servizio Civile di 60 secondi con le voci, le idee, i volti, l'esperienza e la creatività dei giovani volontari in servizio", lanciato a metà aprile di quest'anno.

Il video vincente, realizzato proprio dai volontari, diventerà lo spot ufficiale della campagna per incentivare i giovani a partecipare al bando di selezione SCN per l'anno 2017, che sarà trasmessa sulle reti RAI. «Le testimonianze che ascolteremo - spiega l'onorevole Bobba - saranno incentrate sui temi della pace, dell'assistenza ai più deboli, dell'accoglienza ai migranti, della tutela dell'ambiente e dell'educazione ai più piccoli. Temi legati da un unico fil rouge: l'impegno volontario come risorsa decisiva per la democrazia e la coesione sociale». «Saremo onorati di ascoltare le parole di Papa Francesco, che già in passato ha definito il Servizio Civile una forma di condivisione e, in particolare, ha sottolineato l'importanza di considerare gli altri non solo destinatari di qualche attenzione, ma di veri e propri progetti», conclude il Sottosegretario Bobba.

novembre 9, 2016 nella Appuntamenti, Esperienze, Storia del SC, Udienza con il Papa | Permalink | Commenti (0)

Il 26 novembre il servizio civile in udienza da papa Francesco

6a00d8341c897953ef01b8d193356d970c-120wiIl prossimo 26 novembre, a quindici anni dall'approvazione della legge sul Servizio Civile Nazionale, i volontari del servizio civile incontreranno Papa Francesco in udienza la Sala Nervi in Vaticano. «All’udienza, concessa dal Santo Padre, parteciperanno circa 7.000 giovani volontari, i responsabili degli Enti, gli operatori che seguono i ragazzi nei progetti di Servizio civile nonché le massime autorità politiche nazionali», spiega in una nota il Dipartimento della Gioventù e del Servizio civile nazionale. «L’incontro - prosegue la nota - sarà l’occasione per migliaia di giovani di dimostrare, attraverso la testimonianza della loro esperienza di impegno civile, la concretezza dello slogan del Servizio Civile Nazionale - “una scelta che cambia la vita tua e degli altri”». Papa Francesco sarà il terzo pontefice in assoluto ad incontrare il mondo del servizio civile volontario, dopo San Giovanni Paolo II nel 2003 e papa Benedetto XVI nel 2009, mentre nessun Papa ha mai incontrato ufficialmente gli obiettori in servizio civile. Per Papa Francesco comunque non sarà la prima volta per parlare di servizio civile, che ha avuto modo di citare di recente quest'anno durante l'incontro con il Movimento Cristiano Lavoratori a gennaio.

ottobre 19, 2016 nella Appuntamenti, Esperienze, Giovani e rappresentanza, Storia del SC, Udienza con il Papa | Permalink | Commenti (0)

"La buona strada", continua impegno servizio civile per Giubileo

I ragazzi del progetto di servizio civile "Giubileo: Pellegrini della misericordia", tornano a raccontare in questo articolo l’iniziativa promossa da Azione Cattolica Italiana, FIAC, Caritas Italiana e Fondazione AC Scuola di santità Pio XI che hanno collocato presso il Centro San Lorenzo, via Pfeiffer 24 Roma, una serie di pannelli che illustrano e descrivono brevemente la storia delle personalità che ne hanno caratterizzato la vita associativa e sono stati i fautori delle opere più importanti. Leggi tutto l'articolo qui in PDF.

ottobre 10, 2016 nella Appuntamenti, Esperienze, Giovani e rappresentanza, Udienza con il Papa | Permalink | Commenti (0)

Anche giovani servizio a Giubileo del volontariato

Image_giubileo_operatoriDa oggi a Roma si svolge il Giubileo del volontariato e degli operatori della Misericordia che culminerà domenica 4 settembre con la Canonizzazione della Beata Madre Teresa di Calcutta. Nei Giardini di Castel S.Angelo saranno aperti oggi e domani pomeriggio degli stand, tra cui uno curato da Caritas Italiana, insieme a Caritas Internationalis e alla Caritas diocesana di Roma, e che sarà animato anche grazie ai giovani in servizio civile del progetto sul Giubileo. Nello stand un’attenzione particolare sarà dedicata alle vittime del terremoto che ha devastato il centro Italia, ma ci saranno anche proposte, attività di animazione per i più piccoli e materiale video e cartaceo sui molteplici fronti di impegno in cui nel quotidiano i suoi operatori incontrano volti e storie di povertà e di esclusione: dal tema dei migranti, al gioco d’azzardo, alle campagne internazionali (Siria, Diritto al cibo, Diritto di rimanere nella propria terra).

settembre 2, 2016 nella Appuntamenti, Esperienze, Storia del SC, Udienza con il Papa | Permalink | Commenti (0)

Giubileo: l'impegno e le voci dei volontari in servizio civile

IMG_1522Dopo tre giorni di Convegno nazionale, i rappresentanti delle Caritas diocesane di tutta Italia sono stati ricevuti lo scorso 21 aprile in udienza presso l'Aula "Paolo VI"in Vaticano da Papa Francesco. Nelle interviste di Michele Raviart anche la voce di Francesco e Gianluca, due volontari del progetto di servizio civile progetto "Giubileo: Pellegrini della misericordia", promosso da Caritas Italiana e dall'Azione Cattolica Italiana. Tra le attività del progetto anche la cura della mostra "LA BUONA STRADA. Testimoni della misericordia del Padre", inaugurata ieri presso la Chiesa di San Lorenzo in Piscibus nel Centro San Lorenzo.

D. – Il Papa ha ricordato l’importanza del volontariato per i giovani. Che significa per te Gianluca? R. – Per me significa entrare in relazione con ogni persona che mi trovo davanti, nella fattispecie gli ultimi, parlare e interagire con loro, mettendosi davvero a nudo e condividendo emozioni, pensieri, quindi sentendo ciò che sentono gli altri, facendo in modo che a loro volta possano sentire quello che sento io. D. – E per te Francesco? R. – Di solito c’è molta diffidenza. La gente dice: “Le cose vanno male… “, e si siedono sugli allori. Secondo me il cittadino deve essere un cittadino attivo: tutti dobbiamo fare qualcosa di più. Io mi sento di restituire un po’ di quello che ho ricevuto, in primis come cristiano. Purtroppo ho visto che negli ultimi anni è aumentata la percentuale di italiani che hanno difficoltà ad arrivare a fine mese.

aprile 29, 2016 nella Appuntamenti, Esperienze, Storia del SC, Udienza con il Papa | Permalink | Commenti (0)

Video incontro San Massimiliano 2016

Di seguito il video dell'XI Incontro di San Massimiliano dei giovani in servizio civile del TESC, svoltosi nella chiesa di San Gregorio VII nel pomeriggio del 12 marzo dopo l'udienza con Papa Francesco. A questo link su storify, il racconto con tweet e foto della giornata.

marzo 15, 2016 nella Appuntamenti, Esperienze, Giovani e rappresentanza, San Massimiliano, Storia del SC, Udienza con il Papa, Video | Permalink | Commenti (0)

Papa Francesco ricorda figura obiettore san Massimiliano a giovani servizio civile

Volontari_scn«Oggi ricorre la memoria liturgica di San Massimiliano di Tebessa, martire per obiezione di coscienza durante l’impero romano. Cari giovani, imparate da lui a difendere i valori in cui credete». Così papa Francesco ha salutato i giovani in servizio civile del TESC presenti in piazza san Pietro sabato 12 marzo scorso in occasione del loro XI incontro di San Massimiliano, dedicato quest'anno al tema: "Vinci l’indifferenza e conquista la pace". Nel pomeriggio, nella chiesa di San Gregorio VII, si è svolta la seconda parte dell’incontro, coordinata da Nicola Ferrante, giornalista di TV2000, e composta da momenti di riflessione e testimonianze dei volontari. Hanno portato i loro saluti S.Em. il Card. Francesco Montenegro (Presidente di Caritas Italiana), Calogero Mauceri (Capo Dipartimento della Gioventù e del Servizio civile nazionale), Francesco Violi (Rappresentante nazionale dei volontari nella Consulta del servizio civile), suor Michela Marchetti (suore della Divina volontà di Crotone) e padre Giulio Albanese (missionario comboniano). Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e il sottosegretario con delega al servizio civile, on. Luigi Bobba, hanno inviato due messaggi di saluto. Per approfondire leggi questo articolo di Luca Liverani su "Avvenire" del 13 marzo [PDF].

marzo 14, 2016 nella Appuntamenti, Esperienze, Giovani e rappresentanza, San Massimiliano, Storia del SC, Udienza con il Papa | Permalink | Commenti (0)

12 marzo: San Massimiliano, giovani in servizio civile incontrano Papa Francesco

Manifesto_sanMax_2016Anche quest'anno in occasione del 12 marzo, ricorrenza liturgica di San Massimiliano di Tebessa (martire del 295 d.C. per obiezione di coscienza al servizio militare), il Tavolo Ecclesiale sul Servizio Civile organizza un incontro tra tutti i volontari in servizio civile dei propri enti. Cuore dell’incontro di quest’anno sarà la partecipazione all’Udienza giubilare con papa Francesco che si terrà, con inizio alle ore 10.00, in Piazza San Pietro. Dopo l’udienza, i giovani e i loro responsabili faranno il passaggio della Porta Santa in Basilica. Nel pomeriggio, dalle ore 14.00 alle 16.30, nella vicina chiesa di San Gregorio VII, si svolgerà la seconda parte dell’incontro, coordinata da Nicola Ferrante, giornalista di TV2000, e composta da momenti di riflessione e testimonianze dei volontari sul tema scelto da papa Francesco per la recente Giornata mondiale della Pace: "Vinci l’indifferenza e conquista la pace". È prevista la presenza di S.Em. il Card. Francesco Montenegro (Presidente di Caritas Italiana), di Calogero Mauceri (Capo Dipartimento della Gioventù e del Servizio civile nazionale), di Francesco Violi (Rappresentante nazionale dei volontari nella Consulta del servizio civile), di suor Michela Marchetti (suore della Divina volontà di Crotone) e di padre Giulio Albanese (missionario comboniano).

marzo 10, 2016 nella Appuntamenti, Esperienze, San Massimiliano, Storia del SC, Udienza con il Papa | Permalink | Commenti (0)

#riPassi, papa Giovanni Paolo II: "Servizio civile un segno dei tempi"

Papa_Giovanni_PaoloII«L'apertura del servizio civile alle donne e il passaggio ad un servizio militare libero hanno moltiplicato le opportunità d'impiego di volontari in Italia e in altri Paesi, specialmente del Terzo Mondo. Penso, tra l'altro, al progetto di istituire corpi civili di pace in ambito europeo e mondiale con modalità di formazione e di crescita più incisive». Sono le parole di Papa pronunciate in occasione di un’udienza.

«Si potrebbe dire – ha detto papa Giovanni Paolo II - che il servizio civile costituisce, nell'attuale momento storico, un "segno dei tempi". Anche la Chiesa intende fare spazio a questa preziosa riserva di energie, collaborando con le Istituzioni civili alla ridefinizione del quadro giuridico entro cui dar vita al nuovo servizio civile. Per tale ragione, i Vescovi hanno voluto ribadirne alcune importanti coordinate, quali la formazione della persona, la scelta preferenziale per i poveri e gli emarginati, la diversificazione delle proposte secondo gli interessi e le attese dei giovani, il rilancio del servizio civile quale contributo al bene comune, l'attenzione alle situazioni locali e a quelle dei Paesi emergenti o segnati dalla guerra».

marzo 1, 2016 nella Appuntamenti, Esperienze, Libri e siti utili, RiPassi di servizio civile, Storia del SC, Udienza con il Papa | Permalink | Commenti (0)

Papa Francesco: progetti servizio civile mettono "intelligenza a servizio dell’amore"

Papa_Francesco_PaceDurante l'Udienza data al Movimento Cristiano Lavoratori nell'Aula Paolo VI sabato 16 gennaio scorso, Papa Francesco nel suo discorso ha citato anche il servizio civile come "forma di condivisione". «I progetti di Servizio Civile - ha detto Papa Francesco -, che vi consentono di avvicinare persone e contesti nuovi, facendone vostri i problemi e le speranze. È importante che gli altri non siano solo destinatari di qualche attenzione, ma di veri e propri progetti. Tutti fanno progetti per sé stessi, ma progettare per gli altri permette di fare un passo avanti: pone l’intelligenza a servizio dell’amore, rendendo la persona più integra e la vita più felice, perché capace di donare».

gennaio 18, 2016 nella Appuntamenti, Esperienze, Storia del SC, Udienza con il Papa | Permalink | Commenti (0)

In ricordo di don Giuseppe Diana

Don_giuseppe_diana_fotoVenti anni fa, il 19 marzo 1994, a Casal di Principe (CE) veniva ucciso dalla Camorra don Giuseppe Diana. Uno dei suoi testamenti spirituali è il documento proprio contro la Camorra "Per Amore del mio popolo" [PDF], scritto nel 1991 insieme agli altri sacerdoti della sua foranìa della Diocesi di Aversa. «La Camorra - si può leggere nel documento - rappresenta uno Stato deviante parallelo rispetto a quello ufficiale, privo però di burocrazia e d’intermediari che sono la piaga dello Stato legale. [...] Le carenze anche della nostra azione pastorale ci devono convincere che l’Azione di tutta la Chiesa deve farsi più tagliente e meno neutrale per permettere alle parrocchie di riscoprire quegli spazi per una “ministerialità” di liberazione, di promozione umana e di servizio». L'anniversario della morte di don Diana cade a ridosso delle iniziative che ogni anno l'Associazione "Libera" dedica al ricordo delle vittime innocenti di tutte le mafie, la cui diciannovesima Giornata sarà celebrata a Latina il prossimo 22 marzo. Questa edizione sarà preceduta da una veglia di preghiera, presieduta da Papa Francesco, con 700 familiari in rappresentanza di circa 15.000 persone che hanno subito il dolore della perdita di un loro caro per mano della violenza mafiosa.

marzo 19, 2014 nella Appuntamenti, Libri e siti utili, Udienza con il Papa | Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Papa Benedetto XVI e il servizio civile

Papa_benedetto_xviPapa Benedetto XVI lascia oggi il soglio di Pietro e da stasera sarà il primo papa "emerito" della storia. Ieri la sua ultima udienza in San Pietro, davanti a oltre 150mila fedeli, in cui ha ricordato come col suo gesto di rinuncia "non abbandona la croce, ma resta in modo nuovo presso il Signore Crocifisso". «Non porto più la potestà dell’officio per il governo della Chiesa - ha spiegato -, ma nel servizio della preghiera resto, per così dire, nel recinto di san Pietro». Dopo il beato Giovanni Paolo II, Benedetto XVI è stato anche il secondo papa in assoluto ad incontrare i giovani in servizio civile, nell'udienza nell’Aula Paolo VI del 28 marzo 2009. In quell'occasione ricordò ai volontari presenti, citando il Concilio Vaticano II, come: «"La corsa agli armamenti, alla quale si rivolgono molte nazioni, non è la via sicura per conservare saldamente la pace, ed aggiungeva subito che la corsa al riarmo "è una delle piaghe più gravi dell’umanità e danneggia in modo intollerabile i poveri" (GS, 81)». Poi l'invito a tutti: «Siate, dunque, sempre e dappertutto strumenti di pace, rigettando con decisione l’egoismo e l’ingiustizia, l’indifferenza e l’odio, per costruire e diffondere con pazienza e perseveranza la giustizia, l’uguaglianza, la libertà, la riconciliazione, l’accoglienza, il perdono in ogni comunità».

febbraio 28, 2013 nella Appuntamenti, Giovani e rappresentanza, Storia del SC, Udienza con il Papa | Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Messaggio per la 45ª Giornata Mondiale della Pace

Papa_benedetto_xviE' stato presentato ieri dal card. Peter Kodwo Appiah Turkson, presidente del Pontificio Consiglio della giustizia e della pace, il messaggio di papa Benedetto XVI per la 45ª Giornata Mondiale della Pace (1 gennaio 2012) sul tema: “Educare i giovani alla giustizia e alla pace”. Un “concetto-chiave” del messaggio del Papa, ha precisato il card. Turkson, è «quello del protagonismo dei giovani e della contestualizzazione delle questioni che vanno affrontate in comunità, poiché è l’intera comunità ad esserne colpita». Il Santo Padre propone «il suo progetto di educazione dei giovani scegliendo due pilastri intorno ai quali strutturare e far fiorire tale prospettiva: l’educazione alla giustizia e l’educazione alla pace». Leggi tutto il Messaggio del Papa a questo link.

dicembre 17, 2011 nella Appuntamenti, Libri e siti utili, Udienza con il Papa | Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Il servizio civile alla GMG di Madrid 2011

Logo Come già successo nelle precedenti edizioni di Toronto (Canada, 2002), Colonia (Germania, 2005) e Sydney (Australia, 2008), anche in occasione della prossima Giornata mondiale della Gioventù, che si terrà a Madrid (Spagna) dal 16 al 21 agosto prossimo, Caritas Italiana e Tavolo ecclesiale Servizio civile saranno presenti con una propria delegazione per informare e sensibilizzare sui temi del servizio civile nazionale.

In particolare presso “Casa Italia”, la struttura di riferimento per tutti i giovani italiani, i partecipanti alla GMG troveranno, presso lo stand del servizio civile, due volontarie provenienti dalle Caritas diocesane di Caltanissetta e Ancona. Tra l'altro propio in quei giorni, il 12 agosto, si concluderà l’Anno internazionale della Gioventù sul tema "Dialogo e comprensione reciproca", proclamato nel dicembre 2009 dall’Assemblea generale dell’Onu, e che ha avuto inizio il 12 agosto di un anno fa.

agosto 1, 2011 nella Appuntamenti, Esperienze, Europa, Giovani e rappresentanza, Storia del SC, Udienza con il Papa | Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Giornata della pace 2012

«Educare i giovani alla giustizia e alla pace» è il tema scelto dal Papa per la celebrazione della 45° Giornata Mondiale della Pace del prossimo 1 gennaio 2012, annunciato ieri dal Pontificio consiglio della Giustizia e della Pace.

«I giovani - è stato ricordato in un comunicato - dovranno essere operatori di giustizia e di pace in un mondo complesso e globalizzato. Ciò rende necessaria una nuova "alleanza pedagogica" di tutti i soggetti responsabili. Il tema preannuncia una preziosa tappa del Magistero proposto da Benedetto XVI nei Messaggi per la celebrazione della Giornata Mondiale della Pace, iniziato nel segno della verità (2006: "Nella verità la pace"), proseguito con le riflessioni sulla dignità dell'uomo (2007: "Persona umana, cuore della pace"), sulla famiglia umana (2008: "Famiglia umana, comunità di pace"), sulla povertà (2009: "Combattete la povertà, costruire la pace"), sulla custodia del creato (2010: "Se vuoi coltivare la pace, custodisci il creato") e sulla libertà religiosa (2011: "Libertà religiosa, via per la pace"), e che ora si rivolge alle menti e ai cuori pulsanti dei giovani: "Educare i giovani alla giustizia e alla pace"».

maggio 20, 2011 nella Appuntamenti, Libri e siti utili, San Massimiliano, Udienza con il Papa | Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Papa Giovanni Paolo II e il servizio civile

Papa_Giovanni_PaoloII Negli anni del suo pontificato, in più di un'occasione, papa Giovanni Paolo II si è pronunciato sull'obiezione di coscienza e sul servizio civile, fino all'incontro più importante: l'udienza concessa in Vaticano ai giovani in servizio civile l’8 marzo 2003. In vista della sua beatificazione, il prossimo 1° maggio a Roma, ricordiamo qui in ordine cronologico le sue dichiarazioni più importanti.

Il 12 febbraio 1984, in occasione della visita pastorale alla parrocchia romana di S. Ippolito, Giovanni Paolo II, rispondendo alla domanda di un giovane scout, sottolinò il valore dell’obiezione di coscienza: «Credo – disse il papa – che dimostrino maturità quegli Stati i quali sono capaci di accettare per i giovani una forma di servizio pubblico che non  sia il servizio militare, permettendo che si possa sostituire l’uno con l’altro».

L’11 aprile 1985, Giovanni Paolo II intervenne al II Convegno ecclesiale della Chiesa italiana su “Riconciliazione cristiana e comunità degli uomini” a Loreto. Nella sua allocuzione affermò: «La Chiesa deve essere accanto ai giovani nella loro aspirazione alla pace nella giustizia e nella libertà: tanto a coloro che adempiono con lealtà al dovere di servire la patria, quanto a coloro che, sollevando obiezione di coscienza, scelgono di prestare un servizio alternativo».

Il 24  novembre 2001 Giovanni Paolo II alle Caritas diocesane, riunite nella Basilica di S. Pietro per celebrare il trentesimo anniversario dell’istituzione dell’organismo pastorale, disse: «Penso, in modo singolare alle fresche energie di tanti ragazzi e ragazze che, grazie al servizio civile possono dedicare una parte del loro tempo ad interventi socio-caritativi in Italia e in altri paesi. In tal modo potrete contribuire a dare vita a un mondo in cui tacciano finalmente le armi e trovino attuazione progetti di sviluppo sostenibile». 

L'8 marzo 2003 si svolse, per la prima volta in assoluto, l'udienza concessa in Vaticano ai partecipanti all’incontro organizzato dall’Ufficio nazionale del servizio civile della presidenza del Consiglio.

aprile 29, 2011 nella Appuntamenti, Giovani e rappresentanza, Libri e siti utili, Storia del SC, Udienza con il Papa | Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Volti e voci dall'Incontro dei giovani in servizio civile

Banner_dx_sanMassimiliano2011_live Abbiamo raccolto nella nostra fotogallery le prime foto dell'VIII Incontro nazionale dei giovani in servizio civile degli enti del Tavolo Ecclesiale, riuniti a Roma per San Massimiliano. Un racconto della giornata è disponibile anche in questo articolo di Alberto Chiara su "Famiglia Cristiana", mentre qui si può ascoltare l'intervista radio [.MP3] di Franco Dotolo, per la trasmissione "Contro Corrente", a Diego Cipriani di Caritas Italiana.

marzo 14, 2011 nella Appuntamenti, Esperienze, Libri e siti utili, San Massimiliano, Storia del SC, Udienza con il Papa | Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Racconti dall'incontro dei giovani in servizio civile del Tesc

Un articolo di Luca Liverani [PDF] su "Avvenire" di ieri, racconta alcuni temi emersi dall'VIII Incontro nazionale dei giovani in servizio civile per San Massimiliano, svoltosi sabato scorso a Roma. Tra gli interventi più significativi quello di S.E. mons. Mariano Crociata, Segretario generale della Cei, che nel suo discorso ha ricordato la crescita del servizio civile in questi 10 anni, ma anche «il progressivo inaridimento degli spazi offerti ai giovani per forme di educazione alla cittadinanza e al servizio», causato «principalmente da una progressiva "disattenzione" dello Stato nei confronti di questa esperienza e dalla consistente riduzione dei finanziamenti dedicati, anche a prescindere dalle ristrettezze di bilancio imposte dall’attuale crisi». Altre notizie si possono trovare in questo articolo di "ToscanaOggi" e su Radio Vaticana.

marzo 14, 2011 nella Appuntamenti, Libri e siti utili, San Massimiliano, Storia del SC, Udienza con il Papa | Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Mons. Crociata ai ragazzi del servizio civile

S.E. mons. Mariano Crociata, Segretario generale della CEI, ha parlato oggi ai 400 giovani in servizio civile, intervenuti all'VIII Incontro nazionale nel ricordo di San Massimiliano. Si puo' leggere l'intero discorso dal sito della Cei oppure qui in PDF.

marzo 12, 2011 nella Appuntamenti, San Massimiliano, Storia del SC, Udienza con il Papa | Permalink | Commenti (0) | TrackBack

VIII Incontro dei giovani in servizio civile per San Massimiliano

Banner_dx_sanMassimiliano2011_live Si svolge oggi a Roma 8° Incontro nazionale dei giovani in servizio civile degli enti del Tavolo ecclesiale sul servizio civile, nel giorno che fa memoria liturgica di San Massimiliano, giovane martire per obiezione di coscienza. Puoi seguire la giornata in streaming a questo link dalle 10:00, consultare i vari materiali e commentare tramite questo blog.

- Il programma completo della giornata (.pdf)
- Il comunicato stampa (.pdf)
- Gli approfondimenti di "Italia Caritas" (.pdf)
- Presentazione di san Massimiliano di Tebessa (.pdf)
- Atti della passione di san Massimiliano (.pdf)
- I precedenti incontri di san Massimiliano
- Le puntate di "Mentre" dedicate al servizio civile
- Gli Orientamenti pastorali CEI per il decennio 2010-2020
- 10 anni di servizio civile nazionale raccontati da "Italia Caritas"

marzo 12, 2011 nella Appuntamenti, Esperienze, Libri e siti utili, San Massimiliano, Storia del SC, Udienza con il Papa | Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Fare la festa al servizio civile nazionale

Torna dal 14 al 20 marzo prossimi la “Settimana di donazione del sangue dei volontari in SCN”, promossa dall'Unsc in collaborazione con il Coordinamento interassociativo AVIS, CRI, FIDAS, FRATRES, (CIVIS) e il Centro Nazionale Sangue. L’iniziativa che si collega con il decennale del servizio civile nazionale, verrà presentata dal Sottosegretario con delega, sen. Carlo Giovanardi, nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Chigi il 9 marzo. Invece non sono state ancora ufficializzate le altre iniziative per i 10 anni della legge sul servizio civile, la n. 64 del 6 marzo 2001, per le quali anche «la rappresentanza dei giovani resta in attesa di comunicazioni circa il programma che la vedrà coinvolta nei festeggiamenti», ci precisa Fania Alemanno, rappresentante nazionale. Per la ricorrenza, negli ultimi due anni si sono tenuti gli incontri con Papa Benedetto XVI e con Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano. Gli enti di servizio civile del Tavolo Ecclesiale, ricorderanno il decennale durante il tradizionale incontro nazionale di "San Massimiliano", previsto a Roma il 12 marzo.

marzo 2, 2011 nella Appuntamenti, Esperienze, San Massimiliano, Storia del SC, Udienza con il Papa | Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Caritas e 10 anni di servizio civile nazionale

Copertina_IC_marzo2011 Nel numero di marzo di "Italia Caritas", il mensile di Caritas Italiana, un ampio approfondimento è dedicato al servizio civile nazionale, in vista del decennale della sua istituzione, con la legge n. 64 del 6 marzo 2001, e del prossimo incontro nazionale dei giovani degli enti del Tavolo ecclesiale per San Massimiliano (12 marzo).

Al centro della riflessione il futuro sempre più incerto, anche dal punto di vista dei finanziamenti, di questa esperienza, il cui valore viene testimoniato da vari contributi. «Se la tendenza alla decrescita non verrà invertita - si legge nell'articolo di apertura-, si rischia di rendere il servizio civile esperienza di nicchia, quasi insignificante nei territori, di scarso impatto sulle prassi di partecipazione dei cittadini alla cosa pubblica». Eppure - prosegue - «il servizio civile può certamente "rafforzare la sensibilità sociale" in chi lo fa, fargli "conoscere più da vicino i problemi della gente e farsi promotore attivo di una solidarietà concreta", come ebbe a dire Benedetto XVI due anni fa, quando individuò nella formazione il principale obiettivo del servizio civile nazionale, che deve "educare le giovani generazioni a coltivare un senso di attenzione responsabile nei confronti delle persone bisognose e del bene comune"». Leggi qui tutto lo speciale in PDF.

febbraio 24, 2011 nella Appuntamenti, Idee, Libri e siti utili, San Massimiliano, Storia del SC, Udienza con il Papa | Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Messaggio per la Giornata mondiale della Pace 2011

E' stato reso noto il testo completo del Messaggio di Papa Benedetto XVI per la celebrazione della Giornata Mondiale per la Pace del 1° gennaio 2011: «Libertà religiosa, via per la pace», presentato in una conferenza stampa dal Presidente del Pontificio Consiglio della Giustizia e della Pace, card. Peter Kodwo Apiah Turkson. La giornata – che si celebra dal 1968 il primo giorno di ogni anno – porrà l’accento sul tema della libertà religiosa, mentre nel mondo si registrano diverse forme di limitazione o negazione della libertà religiosa, fino alla persecuzione e alla violenza contro le minoranze.

dicembre 21, 2010 nella Appuntamenti, Libri e siti utili, Udienza con il Papa | Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Il servizio civile negli Orientamenti della Chiesa italiana

Negli Orientamenti pastorali della Chiesa italiana per il decennio 2010-2020 pubblicati ieri, dal titolo "Educare alla vita buona del Vangelo", si parla anche di servizio civile.

«Avvertiamo la necessità - scrivono i Vescovi a pag. 34 del documento [PDF] - di educare alla cittadinanza responsabile. L’attuale dinamica sociale appare segnata da una forte tendenza individualistica che svaluta la dimensione sociale, fino a ridurla a una costrizione necessaria e a un prezzo da pagare per ottenere un risultato vantaggioso per il proprio interesse. Nella visione cristiana l’uomo non si realizza da solo, ma grazie alla collaborazione con gli altri e ricercando il bene comune. Per questo appare necessaria una seria educazione alla socialità e alla cittadinanza, mediante un’ampia diffusione dei principi della dottrina sociale della Chiesa, anche rilanciando le scuole di formazione all’impegno sociale e politico. Una cura particolare andrà riservata al servizio civile e alle esperienze di volontariato in Italia e all’estero. Si dovrà sostenere la crescita di una nuova generazione di laici cristiani, capaci di impegnarsi a livello politico con competenza e rigore morale».

ottobre 29, 2010 nella Idee, Libri e siti utili, Storia del SC, Udienza con il Papa | Permalink | Commenti (0) | TrackBack

7° Incontro dei giovani in servizio civile

In continuità con la Marcia della pace, svoltasi quest’anno a L’Aquila, e nel giorno in cui si ricorda San Massimiliano, martire per obiezione di coscienza al servizio militare, i giovani in servizio civile di alcuni enti di ispirazione cristiana si incontreranno a Loreto il prossimo 12 marzo, presso il "Centro Giovanni Paolo II" di cui quest’anno ricorre il decennale dalla fondazione. Questo 7° incontro sarà ancora una volta una giornata di riflessione e di festa a partire dal messaggio proposto dal Santo Padre per la Giornata della pace, che quest'anno è: “Se vuoi coltivare la pace, custodisci il creato”. La giornata sarà anche l’occasione di ricordare anche la figura di Vittorio Bachelet di cui ricorre quest’anno  il trentennale dalla morte.


Programma generale

9.00 Accoglienza e saluti

10.15 Introduzione alla giornata

10.30 Tavola rotonda su “Se vuoi coltivare la pace, custodisci il creato”

12.15 Intervista a testimone: “La costruzione della pace nell’impegno politico: l’esempio di Vittorio Bachelet

13.00 Pranzo

14.30 Spostamento a piedi al Santuario di Montorso

16.30 S. Messa, celebra l’Arcivescovo-Prelato di Loreto, S.E. mons. Giovanni Tonucci

17.30 Saluti

febbraio 23, 2010 nella Appuntamenti, Esperienze, San Massimiliano, Storia del SC, Udienza con il Papa | Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Convegno sul disarmo e la pace

Si svolge domani 30 gennaio a Roma, presso l'Aula Magna della Pontificia Università Lateranense (Piazza S. Giovanni in Laterano, 4), il Convegno sul disarmo “Per un mondo di Pace: il sogno di Isaia e l'annuncio di Cristo”.

gennaio 29, 2010 nella Appuntamenti, Udienza con il Papa | Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Incontro dei giovani in servizio civile di San Massimiliano

Sanmassimiliano_icona Si svolgerà a Montorso, presso Loreto (AN), il 12 marzo prossimo, nella ricorrenza di san Massimiliano martire per obiezione di coscienza al servizio militare, il 7° Incontro nazionale dei giovani in servizio civile promosso dal Tavolo ecclesiale sul servizio civile. L'iniziativa è, come consuetudine, in continuità con la Marcia della pace svolta il 31 dicembre scorso a L'Aquila e riprenderà il tema della 43ª Giornata mondiale della Pace: “Se vuoi coltivare la pace, custodisci il creato”.

gennaio 28, 2010 nella Appuntamenti, Esperienze, San Massimiliano, Storia del SC, Udienza con il Papa | Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Su Adista si parla di servizio civile

Sull'agenzia stampa "Adista", un articolo di Luca Kocci approfondisce nei giorni scorsi due questioni recenti del servizio civile nazionale, come la cronica mancanza di finanziamenti adeguati e le polemiche sulla convenzione con la Banca Nazionale del Lavoro (Gruppo Bnp Paribas) per i pagamenti ai volontari. Leggi tutto l'articolo qui [PDF].

gennaio 20, 2010 nella Esperienze, Idee, Libri e siti utili, Normativa e progetti, Storia del SC, Udienza con il Papa | Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Il Papa: contro la violenza, meno armi

Nel tradizionale discorso al Corpo diplomatico accreditato presso la Santa Sede, in occasione dello scambio di auguri di inizio anno dell'11 gennaio, papa Benedetto XVI è tornato sui temi del suo Messaggio per la Giornata mondiale della Pace: “Se vuoi coltivare la pace, custodisci il creato”. Tra le varie sottolineature, anche una in merito alle spese per le produzioni e il commercio delle armi. «Sì - dichiara il Papa -, la custodia del creato è un importante fattore di pace e di giustizia! Fra le tante sfide che essa lancia, una delle più gravi è quella dell’aumento delle spese militari, nonché quella del mantenimento o dello sviluppo degli arsenali nucleari. Ciò assorbe ingenti risorse, che potrebbero, invece, essere destinate allo sviluppo dei Popoli, soprattutto di quelli più poveri. Confido, fermamente, che nella Conferenza di esame del Trattato di Non-Proliferazione nucleare, in programma per il maggio prossimo a New York, vengano prese decisioni efficaci in vista di un progressivo disarmo, che porti a liberare il pianeta dalle armi nucleari. Più in generale, deploro che la produzione e l’esportazione di armi contribuiscano a perpetuare conflitti e violenze, come quelli nel Darfur, in Somalia e nella Repubblica Democratica del Congo. All’incapacità delle parti direttamente coinvolte di sottrarsi alla spirale di violenza e di dolore generata da questi conflitti, si aggiunge l’apparente impotenza degli altri Paesi e delle Organizzazioni internazionali a riportare la pace, senza contare l’indifferenza quasi rassegnata dell’opinione pubblica mondiale. Non occorre poi sottolineare come tali conflitti danneggino e degradino l’ambiente».

gennaio 12, 2010 nella Appuntamenti, Idee, Udienza con il Papa | Permalink | Commenti (0) | TrackBack

La Marcia per la pace a L'Aquila

Si svolgerà a L'Aquila la tradizionale Marcia per la Pace del 31 dicembre, promossa dalla Commissione Episcopale per i problemi sociali e il lavoro, la giustizia e la pace, da Caritas Italiana e da Pax Christi, alla vigilia della Giornata Mondiale della Pace, che si celebrerà il 1° gennaio 2010 sul tema "Se vuoi coltivare la pace, custodisci il creato". La Marcia sarà preceduta dalla Tavola rotonda su: “Custodire la pace e il creato”, prevista nella diocesi di Terni – Narni - Amelia la mattina del 31 dicembre, si proseguirà appunto con la 42a Marcia per la Pace, per poi essere presenti all’Angelus di papa Benedetto XVI in Piazza San Pietro a Roma il 1° gennaio 2010. Intanto ricordiamo come dal 7 al 18 dicembre prossimo si svolgerà a Copenhagen, in Danimarca, la XV Conferenza delle Nazioni Unite sul clima, dove 192 Paesi, membri dell’ONU, saranno chiamati a siglare un accordo sulla lotta al riscaldamento climatico. Al Vertice parteciperà anche una delegazione ufficiale di organizzazioni cattoliche, tra cui Caritas Internationalis e il CIDSE (Catholic Group International Cooperation for Development and Solidarity), in rappresentanza di 180 organismi  cattolici  impegnati  ormai  da un anno nella Campagna "Crea un clima di giustizia".

dicembre 5, 2009 nella Appuntamenti, Esperienze, Libri e siti utili, Udienza con il Papa | Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Quale riforma per il servizio civile?

MosaicodipaceSett09 Su "Mosaico di Pace" di questo mese, la rivista mensile diretta da Alex Zanotelli e promossa da Pax Christi Italia, Rosa Siciliano intervista Diego Cipriani. Il colloquio con l'ex direttore dell'Ufficio nazionale del servizio civile è incentrato sulla situazione del servizio civile e sulla sua riforma in corso, che suscita alcune perplessità ma anche proposte. Conclude infatti Cipriani: «In sintesi, la nuova legge dovrebbe: rimarcare il ruolo del servizio come difesa della patria e come esperienza educativa per i giovani alla nonviolenza e alla solidarietà, distinguendo tra finalità del servizio e attività di servizio; ridisegnare compiti e ruoli tra Stato e Regioni, oggi duplicati e spesso in conflitto; aprireai giovani cittadini stranieri; definire lo status giuridico e anche economico del “serviziocivilista”; rivedere profili e requisiti degli enti; prevedere una programmazione pluriennale degli ambiti di servizio nei quali impegnare i volontari; garantire l’accesso al servizio ai giovani con minori opportunità». Leggi tutta l'intervista in PDF [204 Kb].

settembre 10, 2009 nella Idee, Libri e siti utili, Normativa e progetti, Regioni, Storia del SC, Udienza con il Papa | Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Nuovo spot sul servizio civile

Dallo scorso 3 luglio, e fino al 23 luglio, va in onda sulle reti RAI radiofoniche e televisive il nuovo spot del Servizio Civile Nazionale. Il video è visionabile anche sul sito del Governo, ma c'è un errore: la data di scadenza del Bando giovani è indicata per il 26 luglio, mentre è il 27 luglio alle ore 14.00. La canzone di sottofondo è “Libera le mani”, un brano inedito del gruppo siciliano "Eko's Experience", presentato in occasione dell'udienza con il Papa dello scorso 28 marzo. Lo slogan riprende quello "storico" dei primi anni del servizio civile: "Servizio civile. Una scelta che cambia la vita. Tua e degli altri".

luglio 6, 2009 nella Bando nazionale, Esperienze, Libri e siti utili, Normativa e progetti, Storia del SC, Udienza con il Papa | Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Si parla di servizio civile

Nel numero in edicola del magazine "Vita" (n. 24 del 26 giugno 2009), si parla dell'articolo apparso su "La Civiltà cattolica", quindicinale dei Gesuiti, che approfondisce la situazione del servizio civile nazionale. Leggi il servizio di Stefano Arduini su Vita [PDF] e tutto l'articolo su "La Civiltà cattolica" del 6 giugno scorso [PDF - 1,20 Mb].

giugno 23, 2009 nella Idee, Libri e siti utili, Storia del SC, Udienza con il Papa | Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Si parla di servizio civile Oltretevere...

Copert99 Nell'ultimo numero de "La Civiltà Cattolica" (n. 3815 del 6 giugno 2009), il quindicinale dei Gesuiti e la più antica delle riviste italiane ancora edite, le cui bozze per consuetudine sono visionate dalla Segreteria di Stato del Vaticano, c'è un approfondimento dedicato alla riforma del servizio civile nazionale.

giugno 10, 2009 nella Libri e siti utili, Normativa e progetti, Storia del SC, Udienza con il Papa | Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Il servizio civile alla sfilata del 2 giugno

L'Ufficio Nazionale per il Servizio Civile ha comunicato che «parteciperà alla Festa della Repubblica del 2 giugno sfilando con 12 volontari di servizio civile su un automezzo recante le insegne e il logo del Servizio Civile Nazionale». Altri giovani in servizio civile potrebbero essere presenti tra i membri della Protezione Civile, che sfileranno sui Fori imperiali, provevienti dall'Abruzzo. Non ci sarà invece nessun giovane vincitore del concorso fotografico legato all'udienza con il Papa del 28 marzo, che prevedeva come premio proprio la partecipazione alla sfilata e che aveva suscitato un certo dibattito. Infatti si è saputo che tra le foto inviate nessuna era di qualità tale da essere premiata.

maggio 29, 2009 nella Appuntamenti, Esperienze, Storia del SC, Udienza con il Papa | Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Giovanardi risponde sul servizio civile dal Papa

A marzo il deputato leghista Matteo Salvini aveva depositato un`interrogazione parlamamentare riguardante l'incontro dei giovani del servizio civile con il Papa, organizzato dall'Unsc. Nei giorni scorsi ha risposto il Sottosegretraio Carlo Giovanardi, ricordando che «la spesa complessiva stanziata è di circa 150.000 euro e tale somma, pur riferendosi a più eventi, è pari alla metà di quella sostenuta nell'anno 2006 e circa la metà di quella dell'anno 2007», per le precedenti Giornate nazionali del servizio civile. «Per quanto riguarda i dubbi espressi dall'interrogante - conclude Giovanardi -, circa i maggiori costi connessi ai "lunghi soggiorni" organizzati dagli enti di servizio civile in occasione della visita al Santo Padre, si fa presente che gli stessi sono del tutto privi di fondamento. L'Ufficio nazionale per il servizio civile ha stabilito di rimborsare il 50 per cento delle spese di trasporto (e non del 100 per cento come nella precedente udienza dell'8 marzo 2003 con il Papa Giovanni Paolo II) per consentire ai volontari di partecipare all'evento, ma non ha previsto di corrispondere ulteriori indennità per i "lunghi soggiorni" nella capitale».

maggio 8, 2009 nella Appuntamenti, Libri e siti utili, Storia del SC, Udienza con il Papa | Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Il Papa e il servizio civile nonviolento

Nell'ultimo numero di Vita (n. 14 del 17 aprile 2009), una lettera di Diego Cipriani [PDF], ex direttore dell'Ufficio nazionale del servizio civile, riporta la riflessione sulle parole pronunciate dal Papa all'Udienza dello scorso 28 marzo. E ricorda: «Il Papa, deludendo chi ritiene che i valori dell’obiezione di coscienza siano terminati con la fine della leva obbligatoria e che non siano più attuali, ha tracciato il filo rosso che lega il “vecchio” servizio civile al “nuovo”. Quei valori, la nonviolenza e la solidarietà, la giustizia e la lotta all’esclusione, l’accoglienza e l’impegno disinteressato, chei giovani del servizio civile vivono oggi quotidianamente come ieri lo facevano gli obiettori di coscienza». Conclude infine:« A chi non smette d’interrogarsi su quale sia la mission del servizio civile oggi, anchein vista di una prossima revisione normativa, il Papa ha dato una risposta chiarae convincente: un’esperienza di pace, una pratica di nonviolenza».

aprile 15, 2009 nella Appuntamenti, Esperienze, Idee, Storia del SC, Udienza con il Papa | Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Tra servizio civile e guerra

Nel numero 40 dell'11 Aprile 2009 di Adista si parla di servizio civile, ma non solo. Un articolo di Luca Kocci riprende i temi, le parole di pace, ma anche qualche polemica, dell'udienza dei giovani in servizio civile con Papa Benedetto XVI dello scorso 28 marzo, sul quale vi abbiamo già riferito. Accanto a questo si parla della discussione in Parlamento dell’acquisto di 131 cacciabombardieri Joint strike fighter (Jsf) del valore di 15 miliardi di euro. La campagna Sbilanciamoci - a cui aderiscono fra gli altri Arci, Beati i Costruttori di Pace, Coordinamento nazionale comunità di accoglienza, Mani Tese, Pax Christi - ha  lanciato un appello contro il Jsf e per un diverso utilizzo delle risorse: «In un momento di grave crisi economica in cui non si riescono a trovare risorse per gli ammortizzatori sociali per i disoccupati e vengono tagliati i finanziamenti pubblici alla scuola, all'università e alle politiche sociali, destinare 14 miliardi di euro alla costruzione di 131 cacciabombardieri è una scelta sbagliata e incompatibile con la situazione sociale del Paese».

aprile 9, 2009 nella Idee, Libri e siti utili, Udienza con il Papa | Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Il servizio civile dal Papa: le foto ufficiali

Sul sito dell'Ufficio nazionale del servizio civile è stata pubblicata oggi una fotogallery dell'Udienza con il Papa dello scorso 28 marzo. Qui invece c'è sempre disponibile la nostra di raccolta. Intanto, non si conoscono ancora i vincitori del concorso fotografico lanciato dall'Unsc, il cui premio, ossia la partecipazione alla parata del 2 giugno, era stato oggetto di discussione tra gli stessi volontari.

aprile 7, 2009 nella Appuntamenti, Esperienze, Libri e siti utili, Regioni, Storia del SC, Udienza con il Papa | Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Dopo l'incontro del servizio civile dal Papa

Con una nota sul sito del servizio civile nazionale, Leonzio Borea, Capo dell'Ufficio nazionale, commenta l'udienza di sabato 28 marzo con papa Benedetto XVI. Tra i ringraziamenti, quelli ai giovani e ai rappresentanti degli enti presenti, al gruppo musicale Eko's Experience, la cui canzone «"Libera le mani" che può considerarsi l'Inno del Servizio Civile Nazionale», al soprano Alma Manera e ai due volontari Isabella e Paolo, che però per motivi organizzativi non hanno potuto leggere le proprie testimonianze, diponibili ora sul sito.

aprile 1, 2009 nella Appuntamenti, Esperienze, Libri e siti utili, Storia del SC, Udienza con il Papa | Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Opinioni a confronto sul servizio civile dal Papa

Nelle settimane scorse, l'Udienza dei giovani in servizio civile con Papa Benedetto XVI ha suscitato un ampio dibattito, per via delle questioni poste dalla Diaconia valdese e da un'interpellanza parlamentare della Lega. Il confronto si è sviluppato anche tra i volontari e i loro rappresentanti nazionali, come Carmelo Interisano e Gennaro Buonauro, che ci spiegano di seguito le loro rispettive motivazioni nello scegliere di partecipare il primo e di non esere presente il secondo all'incontro del 28 marzo.

Interisano: «Le motivazioni per cui ho partecipato all'udienza del Pontefice sono semplici e si basano su poche e chiare idee di base:
 
1) Rappresentiamo anche volontari che si riconoscono nel credo cattolico a prescindere delle nostre posizioni personali, in tal senso io non ho difficoltà a ricoprire un ruolo istituzionale a margine della mia considerazione personale nei confronti della persona del Pontefice.
2) L'incontro con il Pontefice, così come qualsiasi altro incontro con altra autorità religiosa (Dalai Lama, Patriarca della Chiesa di Mosca, Rabbino Capo, Autorità Musulmana)  non intaccano assolutamente la laicità dello Stato e in particolare del Servizio civile. Ad esempio rendere omaggio al Dalai Lama non significherebbe obbedirgli ma solo riconoscerne il ruolo ed importanza che riveste nei confronti di centinaia di migliaia di persone.
3) Laicità non significa preclusione al dialogo e all'incontro con autorità religiose di qualunque tipo, ma bensì indipendenza da qualsiasi credo nel rispetto e la promozione di tutte le fedi religiose.
4) La rappresentanza partecipa all'evento così come ha partecipato agli altri eventi celebrativi dell'anniversario dell'istituzione del servizio civile».

Buonauro: «Non ho partecipato per due motivi:
1. Perchè era un incontro che ci stato imposto. Avrei preferito essere consultato (con gli altri tre rappresentanti nazionali) nel momento in cui si stava decidendo il come e il dove. E non mi sembra la prima volta che ci troviamo davanti ad una situazione del genere. credo che sia fondamentale il dialogo con i ragazzi (e chi li rappresenta) e soprattutto il tener presente il parere (consultivo ma pur sempre un parere di una parte importante del servizio civile naizonale) dei protagonisti (i ragazzi) del servizio civile in queste decisioni. Non consultarci significa non rispettarci e non riconoscere il nostro ruolo.
2. Premetto che il laicismo non centra niente in questa storia. Il problema è che non si è scelto il Papa a caso e non credo che l'anno prossimo si andrà dal rappresentante di un'altra religione, in questo credo fosse strumentale la nostra presenza».

marzo 31, 2009 nella Appuntamenti, Esperienze, Idee, Storia del SC, Udienza con il Papa | Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Il servizio civile dal Papa/2

OssRomano Sul numero del 29 marzo dell'Osservatore Romano, la cronaca dell'Udienza del Papa con i giovani in servizio civile e il suo discorso  [PDF - 385 Kb]. Inoltro nella nostra fotogallery sono state inserite altre foto della giornata.

marzo 30, 2009 nella Appuntamenti, Esperienze, Libri e siti utili, Storia del SC, Udienza con il Papa | Permalink | Commenti (0) | TrackBack