sito ufficiale tavolo ecclesiale servizio civile

« 27 gennaio: Giorno della Memoria | Home | 12 marzo: ad Assisi il 15° incontro dei giovani in servizio civile per san Massimiliano »

30 gennaio 1948: viene ucciso Gandhi, profeta della nonviolenza

Gandhi_bianiIl 30 gennaio 1948, 72 anni fa, un fondamentalista indù uccideva a Nuova Delhi il Mahatma Gandhi. Profeta della nonviolenza e della disobbedienza civile, artefice dell'indipendenza dell'India, la sua data di nascita (2 ottobre) dal 2007 è stata anche dichiarata Giornata internazionale della nonviolenza dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite. La pratica della nonviolenza proposta da Gandhi ha segnato anche la storia dell’obiezione di coscienza e del servizio civile: Aldo Capitini, fondatore del Movimento Nonviolento, si fece portavoce in Italia di questa idea, che ispirò poi il primo obiettore italiano per motivi di coscienza, Pietro Pinna, nel 1948.

gennaio 30, 2020 nella Appuntamenti, Esperienze | Permalink

Commenti

Una figura stroardinaria del nostro tempo

Scritto da: Marta | 31/gen/2020 10:16:56

Un grande uomo che ci manca davvero tanto

Scritto da: Tommaso | 31/gen/2020 11:34:33

Scrivi un commento