sito ufficiale tavolo ecclesiale servizio civile

« "La buona strada", continua impegno servizio civile per Giubileo | Home | Berruto a Vita.it: "Il Servizio Civile? Io l'ho fatto e lo renderei obbligatorio" »

Servizio civile per i rifugiati, arriva interrogazione della Lega Nord

Lunedì scorso il deputato della Lega Nord, Nicola Molteni, ha presentato un'interrogazione scritta (4-14445) per chiedere al Presidente del Consiglio le intenzioni del Governo rispetto all'annunciato progetto di un servizio civile per i rifugiati e richiedenti asilo. «Mentre i rifugiati possono attualmente lavorare - scrive l'on. Molteni -, lo stesso non può dirsi per i migranti irregolari richiedenti asilo, almeno nei primi sei mesi di permanenza nel nostro Paese. Parrebbe concreto il rischio di una competizione al ribasso nella gestione degli afflussi dei profughi e richiedenti asilo, tra cooperative sociali che pagherebbero retribuzioni particolarmente basse ed un servizio civile che farebbe degli assistiti altrettanti prestatori d'opera». Il deputato leghista chiede quindi se «se siano state stimate le ripercussioni dell'apertura del servizio civile nazionale a rifugiati e richiedenti asilo, tra l'altro non necessariamente già in grado di parlare la lingua italiana, sulla disponibilità di posti di lavoro altrimenti ricoperti da cittadini italiani, anche nel sistema delle cooperative sociali» e «se il Governo stia considerando di aprire anche il servizio militare volontario ai rifugiati ed ai richiedenti asilo».

ottobre 13, 2016 nella Esperienze, Idee, Normativa e progetti, Storia del SC | Permalink

Commenti

I commenti per questa nota sono chiusi.