sito ufficiale tavolo ecclesiale servizio civile

« Sicilia: criteri aggiuntivi per il servizio civile | Home | Convegno sul disarmo e la pace »

Lombardia: criteri aggiuntivi per il servizio civile

Continua la nostra panoramica sui "punteggi aggiuntivi" decisi dalle Regioni per la nuova progettazione del servizio civile nazionale. La Regione Lombardia, con la delibera di Giunta n. 11079 del 27 gennaio 2010, ha approvato i criteri regionali di valutazione dei progetti , che prevedono, tra le altre cose, che il numero minimo di giovani da impegnare nei progetti presentati dagli enti accreditati all’albo regionale sia di 2 volontari (e non di 4) e che gli enti iscritti all’albo regionale possano avvalersi della “co-progettazione”, ovvero della possibilità di presentare congiuntamente progetti di servizio civile.

Secondo quanto comunicato dalla Regione, «i criteri aggiuntivi, che in totale prevedono un punteggio massimo di 20 punti, vogliono premiare quattro prassi:
- la presentazione di progetti inerenti il tema del “Custode Socio Sanitario”;
- l’avvio nei progetti messi a bando nel 2009 di un numero di volontari pari al numero di posti richiesti;
- il contingentamento del numero di volontari richiesti;
- la presentazione di progetti inerenti i contenuti culturali ed educativi che saranno alla base dell’Expo 2015».  Scarica e leggi qui in PDF tutta la delibera regionale.

gennaio 29, 2010 nella Bando nazionale, Normativa e progetti, Regioni | Permalink

TrackBack

URL per il TrackBack a questo post:
https://www.typepad.com/services/trackback/6a00d8341c897953ef0120a82558be970b

Listed below are links to weblogs that reference Lombardia: criteri aggiuntivi per il servizio civile:

Commenti

Scrivi un commento