sito ufficiale tavolo ecclesiale servizio civile

Servizio civile: risultati elezioni delegati regionali 2014

L'Ufficio nazionale del servizio civile ha reso noti venerdì scorso i risultati delle elezioni dei delegati regionali dei volontari. Le operazioni di voto, tutte on-line si sono svolte dal 21 al 24 luglio. I votanti sono stati 1.311, pari al 9,23 % degli aventi diritto (+ 2,46% rispetto al 2012, quando si svolsero le ultime elezioni). «La distribuzione del voto per macroaree - spiega l'UNSC - ha riconfermato la netta prevalenza dell'affluenza alle urne nel Sud, che con 620 voti rappresenta il 47,29% del totale nazionale. Il resto dei voti sono stati distribuiti tra il Centro con 188 voti (14,34%), il Nord con 401 voti (30,59%) e l'Estero con 102 voti (7,78%)». I delegati regionali eletti saranno prossimamente convocati a Roma il 26 e 27 settembre prossimo, per eleggere due nuovi rappresentanti nazionali.

luglio 28, 2014 nella Esperienze, Giovani e rappresentanza, Regioni, Servizio civile in cifre, Storia del SC | Permalink | Commenti (0) | TrackBack (0)

ANPAS: don Luigi Sonnenfeld racconta l'obiezione di coscienza e il servizio civile

Don Luigi Sonnenfeld racconta sul canale Youtube dell'ANPAS, Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze, la sua esperienza con gli obiettori di coscienza. Don Sonnenfeld si è avvicinato al volontariato laico negli anni '70 per l'interesse verso la donazione sangue. All'interno della Croce Verde di Viareggio si è occupato di attività sociali. Dal 1980 è stato Segretario della Federazione nazionale delle Pubbliche Assistenze.

luglio 25, 2014 nella Esperienze, Libri e siti utili, Storia del SC, Video | Permalink | Commenti (0) | TrackBack (0)

Servizio civile: Galli Della Loggia accusa, replicano Bobba ed enti

Galli_Della_LoggiaAvviato da un editoriale di Ernesto Galli Della Loggia sul "Corriere della Sera" del 14 luglio scorso, si è sviluppato in questi giorni un dibattito a distanza sulla riforma del Terzo settore e del servizio civile, che ha visto intervenire con vari articoli e repliche Pietro Barbieri, Portavoce del Forum del Terzo Settore, l'on. Luigi Bobba, Sottosegretario al Lavoro con delega al servizio civile, l'Anpas e la Cnesc.

Continua...

luglio 24, 2014 nella Esperienze, Europa, Idee, Libri e siti utili, Normativa e progetti, Riforma SC, Storia del SC | Permalink | Commenti (0) | TrackBack (0)

Servizio civile, ecco i numeri del bando volontari 2013

Logo_UNSC_120Il Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale ha comunicato nei giorni scorsi che sono «15.102 i giovani volontari che hanno già iniziato l'anno di Servizio Civile Nazionale, pari al 97,65% dei posti messo a bando» nello scorso ottobre. Le domande pervenute 90.144 sono state superiori ai 15.466 posti disponibili, con una media generale di 5,8 per ogni posto. «I dati - scrive il Dipartimento - confermano la piena operatività del bando 2013, e per tanti giovani è in corso una esperienza formativa utile e significativa anche per il rapporto tra le istituzioni e i cittadini».

Continua...

luglio 23, 2014 nella Bando nazionale, Giovani e rappresentanza, Normativa e progetti, Regioni, Servizio civile e stranieri, Servizio civile in cifre, Storia del SC | Permalink | Commenti (0) | TrackBack (0)

ARCI: 'servizio civile sia aperto ai giovani stranieri'

«Ci preoccupa l'affermazione del Presidente del Consiglio Renzi: "il servizio civile universale va previsto per i soli cittadini italiani poiché si tratta di un servizio reso alla patria". Non la condividiamo e tra l’altro contraddice l’ordinanza del tribunale di Milano che, nei mesi scorsi, affermando che la nozione di cittadino contenuta nella Costituzione riguarda non solo le persone di nazionalità italiana ma anche coloro che vivono stabilmente e regolarmente in Italia, impose la riapertura dei bandi di servizio civile nazionale che in origine escludevano la partecipazione di giovani di origine straniera». Lo ha dichiarato nei giorni scorsi l'ARCI.

Continua...

luglio 22, 2014 nella Normativa e progetti, Riforma SC, Servizio civile e stranieri, Storia del SC | Permalink | Commenti (0) | TrackBack (0)

Servizio civile: aperte le votazioni on-line dei delegati regionali

Elezioni_scn_2014Il Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale ricorda che sono aperte da oggi e fino alle ore 17:00 del 24 luglio, le elezioni dirette on line dei delegati regionali. «Per votare - spiega la nota - occorre collegarsi al sito www.serviziocivile.gov.it e utilizzare la password che l'Ente di servizio ha provveduto a fornire al volontario. Si ricorda che si può votare un solo candidato della Regione o Provincia Autonoma in cui si svolge o si è svolto il servizio civile; solo in mancanza di candidati nella Regione di appartenenza è possibile esprimere la propria preferenza per un candidato di altra Regione o Provincia Autonoma». «La partecipazione al voto non è un obbligo, ma un diritto che ciascun volontario del Servizio Civile Nazionale può esercitare per rafforzare e legittimare l'operato del rappresentante eletto» conclude il Dipartimento.

luglio 21, 2014 nella Appuntamenti, Esperienze, Giovani e rappresentanza, Regioni, Storia del SC | Permalink | Commenti (0) | TrackBack (0)

Giovani in servizio civile: 'riforma SCN vada avanti con quella stranieri'

Logo_AISeC2«Il servizio civile essendo servizio alla Patria, non può che essere affidato a cittadini italiani». Lo afferma Fania Alemanno, Presidente di AISeC - Associazione Italiana Servizio civile che raccoglie giovani volontari, a seguito delle dichiarazioni dei giorni scorsi di Matteo Renzi sulla riforma del servizio civile. «Una scelta lineare - prosegue Alemanno -, che per noi attesta il dovere ovvero il diritto, a servire la Patria in forma non armata e nonviolenta di ciascun cittadino italiano».

Continua...

luglio 21, 2014 nella Bando nazionale, Giovani e rappresentanza, Riforma SC, Servizio civile e stranieri, Storia del SC | Permalink | Commenti (0) | TrackBack (0)

Francia: Festa della Repubblica con i giovani in servizio civile

2014_volontariSCNFranciaSi sono svolte lo scorso 14 luglio in Francia le manifestazioni per celebrare la Festa della Repubblica, che si è tenuta sotto il segno del centenario della Grande guerra. In questa ricorrenza il Presidente della Repubblica francese, Francois Hollande, ha invitato l'Italia, insieme ad altri 70 Paesi coinvolti nel conflitto, a partecipare alla sfilata con la propria bandiera e un gruppo di quattro giovani che stanno svolgendo l'anno di Servizio Civile Nazionale per «rendere pieno merito a tutti coloro che hanno combattuto al suo fianco e celebrare il cammino sulla via della riconciliazione e dell'unità dell'Europa», ricorda una nota del Dipartimento della gioventù e del Servizio Civile Nazionale. Il nostro Paese è stato rappresentato da 4 giovani italiani, due ragazzi e due ragazze, che hanno partecipato alla coreografia finale della cerimonia che si è conclusa con la liberazione delle colombe della Pace, scelti fra i volontari che hanno preso parte alla sfilata della Festa delle Repubblica italiana del 2 giugno scorso. Nei giorni precedenti alla Festa, Najat Vallaud-Belkacem, Ministra dei Diritti delle Donne, della Gioventù e dello Sport, ha annunciato che entro il 2017 il Presidente Hollande intende portare a 100mila i giovani impegnati nel "service civique", rispetto ai 35mila attuali. 

Continua...

luglio 18, 2014 nella Europa, Giovani e rappresentanza, Storia del SC, Video | Permalink | Commenti (0) | TrackBack (0)

CNESC: Governo mantenga servizio civile aperto a stranieri

Cnesc«Il Governo mantenga il Servizio civile Universale e volontario aperto agli stranieri». È la richiesta che arriva oggi dalla CNESC - Conferenza nazionale enti di servizio civile, che ricorda come «il 10 Luglio 2014 nel comunicato di Palazzo Chigi, diffuso attraverso il proprio sito al termine del Consiglio dei Ministri, si leggeva “giovani di età compresa tra 18 e 28 anni, anche cittadini dell’Unione europea e soggetti ad essi equiparati ovvero stranieri regolarmente soggiornanti o partecipanti ad un programma di volontariato" potranno partecipare al Servizio Civile Universale. Dopo le dichiarazioni del Presidente del Consiglio non vorremmo un ritorno al passato con la chiusura agli stranieri nel SCU».

Continua...

luglio 17, 2014 nella Esperienze, Normativa e progetti, Riforma SC, Servizio civile e stranieri, Storia del SC | Permalink | Commenti (0) | TrackBack (0)

Stranieri, Renzi chiude su servizio civile ma apre su cittadinanza

Renzi_Camera«Noi abbiamo scelto nel disegno di legge di non affidare il servizio civile universale se non ai cittadini italiani». Ne ha dato notizia ieri "Redattore Sociale", ricordando come l’annuncio è arrivato martedì sera dal Presidente del Consiglio Matteo Renzi, che in qualità di Segretario del Partito Democratico ha parlato ai senatori e deputati democratici. «Era un impegno preso in campagna elettorale», ha esordito Renzi, riferendosi all’approvazione lo scorso 10 luglio della legge delega sulla Riforma del Terzo settore e del servizio civile universale. «Il servizio civile universale – ha poi proseguito - come occasione di servizio alla Patria. Su questo so che ci saranno polemiche. Noi abbiamo scelto nel disegno di legge di non affidarlo se non ai cittadini italiani. Poi io penso sia maturo il tema di fare una riflessione sulla cittadinanza, e lo inseriamo come d'accordo nel tema sui diritti che affronteremo immediatamente dopo approvata in prima lettura la fase delle riforme costituzionali. Il passaggio è che se il servizio civile essendo servizio alla Patria, non può che essere affidato se non a cittadini italiani».

Continua...

luglio 17, 2014 nella Esperienze, Europa, Giovani e rappresentanza, Normativa e progetti, Riforma SC, Servizio civile e stranieri, Storia del SC | Permalink | Commenti (0) | TrackBack (0)

Campania: pronta legge sul servizio civile regionale

La Regione Campania presenterà una legge di istituzione di un servizio civile regionale in Consiglio nelle prossime settimana, come collegato alla finanziaria. Lo ha annunciato in una intervista a "Servizio Civile Magazine" Antonio Oddati, al vertice della Direzione Generale per l'Istruzione, la Formazione, il Lavoro e le Politiche giovanili. «Vi sarà - precisato - un bando subito dopo l’estate. Se anche ritardassimo un mese ne varrà la pena: in Campania vogliamo introdurre un sistema nuovo, basato sul merito e che guardi al futuro». «In Campania avremo la possibilità di anticipare l’idea di un Servizio Civile Universale di stampo europeo così come sarà nei prossimi anni in tutto il paese», aggiunge poi. E per quanto riguarda gli enti di servizio civile, che stanno lavorando per presentare progetti per l’imminente scadenza del 31 luglio valevoli anche per Garanzia Giovani, Oddati conferma l'adesione della Regione al Piano, ma dice anche come «parleremo con loro e spiegheremo la situazione per trovare soluzioni di concerto». Leggi tutta l'intervista a questo link.

luglio 16, 2014 nella Esperienze, Giovani e rappresentanza, Regioni, Riforma SC, Storia del SC | Permalink | Commenti (0) | TrackBack (0)

Riforma servizio civile: il plauso degli enti

In attesa della presentazione del testo sulla riforma del Terzo settore e del servizio civile, nella sua forma definitiva approvato in Consiglio dei Ministri lo scorso giovedì, sono arrivati commenti positivi sia dalla CNESC che dal Forum nazionale del Servizio Civile (FNSC).

Continua...

luglio 15, 2014 nella Esperienze, Europa, Riforma SC, Storia del SC | Permalink | Commenti (0) | TrackBack (0)

Il servizio civile nazionale sfila con quello francese

Quattro ragazzi italiani, volontari di servizio civile nazionale, partecipano oggi 14 luglio insieme ai loro colleghi francesi alla Festa nazionale della Repubblica francese sfilando sugli Champs-Élysées su invito del Presidente Francois Hollande, nell'anno del centenario della prima guerra mondiale, insieme ad altri 70 paesi coinvolti nel conflitto. Lo segnala l'Ufficio nazionale del servizio civile. I giovani che partecipano alla cerimonia, due ragazzi e due ragazze, sono stati scelti fra coloro che hanno preso parte alla sfilata della festa della Repubblica italiana del 2 giugno.

luglio 14, 2014 nella Appuntamenti, Esperienze, Europa, Giovani e rappresentanza, Storia del SC | Permalink | Commenti (0) | TrackBack (0)

Barbieri (Forum Terzo Settore): bene riforma servizio civile, attenzione a ruolo enti

A "la versione di Oscar" dell'11 luglio, la trasmissione su Radio24 di Oscar Giannino, l'intervista a Pietro Barbieri, portavoce Forum Terzo settore, che parla della recente riforma approvata in Consiglio dei Ministri, tra cui quella del servizio civile. «A cosa serve il servizio civile?- ricorda Barbieri a partire dal minuto 11':30"-. L'orientamento dell'articolato è più che positivo, ma si tratta di ragazzi che andranno in organizzazioni le più diverse. Se infatti facciamo una lettura alla luce dell'art. 4, con le imprese sociali che distribuiscono utili, di legittimo interesse diverso da quello pubblico, con queste che possono accedere al servizio civile, c'è il rischio di andare verso forme di mini-jobs». Ascolta tutta l'intervista a questo link.

luglio 14, 2014 nella Esperienze, Europa, Libri e siti utili, Normativa e progetti, Riforma SC, Storia del SC | Permalink | Commenti (0) | TrackBack (0)

Il Consiglio dei Ministri approva la riforma del Terzo settore e del servizio civile universale

Consiglio_dei_MinistriIl Consiglio dei Ministri ha approvato ieri sera la Delega al Governo per la riforma del Terzo settore, dell’impresa sociale e per la disciplina del Servizio civile universale. Per quest'ultimo, che rimane "finalizzato alla difesa non armata", le novità principali riguardano l'apertura agli stranieri, un "meccanismo di programmazione, di norma triennale, dei contingenti di giovani di età compresa tra 18 e 28 anni", uno "status giuridico dei giovani ammessi, prevedendo l’instaurazione di uno specifico rapporto di servizio civile non assimilabile al rapporto di lavoro", una "durata che contemperi le finalità del servizio con le esigenze di vita e di lavoro dei giovani coinvolti e della possibilità che il servizio sia prestato, in parte, in uno dei paesi dell’Unione europea, nonché, per iniziative riconducibili alla promozione della pace e alla cooperazione allo sviluppo, anche nei paesi al di fuori dell’Unione europea" ed infine la possibilità di "riconoscere e valorizzare le competenze acquisite durante l’espletamento del servizio civile universale in funzione del loro utilizzo nei percorsi di istruzione e in ambito lavorativo". Nella riforma non sono indicate per ora le coperture finanziarie, ma «dall'attuazione delle deleghe contenute nel provvedimento - si legge nella Relazione Tecnica - non devono derivare nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica». Per il sottosegretario Luigi Bobba: «è un problema che si affronterà quando si andranno a scrivere i decreti delegati».

luglio 11, 2014 nella Esperienze, Europa, Giovani e rappresentanza, Normativa e progetti, Regioni, Riforma SC, Servizio civile e stranieri, Storia del SC | Permalink | Commenti (0) | TrackBack (0)

Riforma servizio civile: Consiglio dei Ministri rinviato ad oggi pomeriggio

Rimandato alle ore 18:00 di oggi il Consiglio dei Ministri che dovrebbe discutere, tra l'altro, della riforma del Terzo settore e del servizio civile universale. Secondo più fonti ci sarebbero problemi di copertura economica proprio sull'avvio di 100.000 giovani volontari promessi da Renzi. Scrive Marco Ventura sul "Messaggero": «Teste d’ariete i titolari del Lavoro, Luigi Poletti, e dei Rapporti col Parlamento, Maria Elena Boschi, che hanno illustrato a Palazzo Chigi i contenuti della legge delega. A mettersi discretamente di traverso i militari, che temono altri salassi a un budget molto sacrificato («Abbiamo già dato – dicono preoccupati alla Difesa – e nel 2014 abbiamo rinunciato a 400 milioni di investimenti»), ma anche i famigerati tecnici del Mef, il Tesoro, che ha l’ingrato compito ora di decidere dove andare a pescare i fondi. "Dove prenderli? Non so", dice l’ostinato fautore del provvedimento il sottosegretario al Lavoro Luigi Bobba, del Pd. "Spetta all’Economia dirlo. Quel che è certo è l’impegno di Renzi per raggiungere il traguardo dei 100mila, insieme al segnale che abbiamo voluto dare col bando di giugno per i 37mila già finanziati: 26 mila tra ottobre e dicembre con i 125 milioni rimasti nel Fondo nazionale del servizio civile, altri 11mila con le quote delle Regioni per le garanzie giovani". Ma l’argomento decisivo sembra essere che "lo vuole Renzi"».

luglio 10, 2014 nella Esperienze, Europa, Giovani e rappresentanza, Normativa e progetti, Riforma SC, Storia del SC | Permalink | Commenti (0) | TrackBack (0)

Oggi in Consiglio dei Ministri la riforma del terzo settore e del servizio civile

Renzi-cdmArriva questa mattina in Consiglio dei Ministri il testo di legge delega per la "riforma del Terzo settore e la disciplina del Servizio civile nazionale universale". La conferma dall'odg sul sito del Governo, anche se ancora ieri c'erano dubbi sulla sua approvazione soprattutto per motivi legati alla copertura economica del provvedimento.

luglio 10, 2014 nella Giovani e rappresentanza, Idee, Libri e siti utili, Normativa e progetti, Riforma SC, Servizio civile e stranieri, Storia del SC | Permalink | Commenti (0) | TrackBack (0)

Renzi: "a lavoro su Terzo Settore". Attesa per domani riforma servizio civile

Dopo "il Messaggero" la riforma del servizio civile arriva in prima pagina anche su "Libero" [PDF], con il suo direttore Maurizio Belpietro che commenta [PDF] in merito ai costi previsti: «Il problema non sono le coperture immediate, ma quelle di lungo corso, quando cioè la riforma entrerà in funzione a pieno regime. [...] Conoscendo poi la situazione dei conti pubblici, viene da chiedersi se sia proprio necessario varare una riforma che di fatto, sebbene per un periodo limitato, va a ingrossare le file dei dipendenti a disposizione della Pubblica amministrazione invece di ridurle. Non c'è la possibilità di impiegare nel servizio civile - cioè nell'assistenza, nell'ambiente e nel patrimonio artistico - una parte di quegli impiegati dello Stato e degli enti locali ritenuti in eccesso?». Intanto con un tweet inviato ieri è lo stesso Matteo Renzi a confermare di essere al lavoro sul testo di legge delega di riforma del Terzo settore e del servizio civile, atteso per domani in Consiglio dei Ministri.

luglio 9, 2014 nella Appuntamenti, Europa, Libri e siti utili, Normativa e progetti, Riforma SC, Storia del SC | Permalink | Commenti (0) | TrackBack (0)

Su Il Messaggero la riforma del servizio civile di Renzi

Ieri apertura in prima pagina su "il Messaggero" per il servizio civile nazionale e la sua riforma, annunciata per il prossimo Consiglio dei Ministri del 10 luglio, che dovrebbe approvare un testo di legge delega complessivo sul Terzo settore e il Servizio civile "universale". ««Una cosa che vogliamo fare è aprirlo agli stranieri regolarmente soggiornanti nel nostro Paese -, annuncia nell'articolo l'on. Luigi Bobba, Sottosegretario al Ministero del Lavoro e delle politiche sociali con delega al servizio civile -. Vuol dire: sì agli immigrati, porte aperte, oltre ai cittadini Ue, anche ai profughi richiedenti asilo. Una quota di giovani verrà destinata a progetti no profit fuori dal confine nazionale». Inoltre «Stiamo studiando, in collaborazione con i ministeri dell’Ambiente e della Cultura la possibilità di legare il servizio sociale dei giovani volontari a progetti di recupero già finanziati», aggiunge il Sottosegretario.

Continua...

luglio 8, 2014 nella Esperienze, Europa, Normativa e progetti, Riforma SC, Storia del SC | Permalink | Commenti (0) | TrackBack (0)

Emilia-Romagna: approvata legge di semplificazione volontariato e servizio civile regionale

Annunciata a fine aprile dall'Assessore regionale alle Politiche sociali dell'Emilia Romagna, Teresa Marzocchi, è stata approvata nei giorni scorsi dall'Assemblea legislativa la legge che mira alla “Semplificazione della disciplina regionale in materia di volontariato, di associazionismo di promozione sociale e del servizio civile”. Su quest'ultimo le novità più significative riguardano l’eliminazione dei vincoli temporali e una diversa individuazione dei giovani partecipanti, non più basata sulle fasce d’età 15-18 e 18-28, bensì su un’unica fascia 15-29 anni. «Si punta così - scrive in una nota la Regione - a una proposta di servizio civile più flessibile, capace di raccogliere alcune sfide avanzate dal territorio e dal mondo giovanile, comprese quelle del progetto europeo “Garanzia giovani”».

Continua...

luglio 7, 2014 nella Esperienze, Normativa e progetti, Regioni, Storia del SC | Permalink | Commenti (0) | TrackBack (0)