sito ufficiale tavolo ecclesiale servizio civile

Bobba: "Parte progettazione servizio civile in Agricoltura sociale, opportunità per giovani"

Agricoltura biologicaÈ stato pubblicato martedì sul sito del Dipartimento della Gioventù del Servizio civile nazionale, il bando di progettazione per l’impiego di 1.000 giovani del servizio civile in esperienze di agricoltura sociale in tutta Italia. Il bando è finanziato al 50% dal Ministero dell’Agricoltura e al 50% dal Ministero del Lavoro, attraverso fondi residui del programma "Garanzia Giovani". I progetti potranno essere presentati entro il prossimo 31 ottobre da enti accreditati per il servizio civile e potranno riguardare sia il settore dell’Assistenza, come ad esempio per l’inserimento lavorativo in agricoltura di persone con disagio, la pet therapy e la lotta alla illegalità e al caporalato, che quello dell’Educazione e promozione culturale. Per quest’ultimo gli ambiti specifici di progettazione saranno quelli dell’educazione al cibo, al consumo consapevole, alla biodiversità, alla realizzazione di sportelli informativi e all’educazione ambientale anche con riferimento all’organizzazione di fattorie sociali e didattiche. Il Sottosegretario con delega al servizio civile, on. Luigi Bobba ha dichiarato: «Abbiamo inserito un altro tassello importante in ambiti fondamentali per la crescita dei nostri giovani: agricoltura, ambiente, alimentazione sono tematiche attualissime e rappresentano uno sbocco economico e occupazionale per il nostro Paese, che potranno arricchire ancora di più il percorso dei ragazzi del servizio civile. Con la legge di riforma del Terzo Settore il Servizio Civile è diventato Universale, e abbiamo cercato di diversificare la proposta e l’offerta del Servizio Civile, coinvolgendo nuovi soggetti attraverso appositi accordi. Abbiamo siglato protocolli con l’Anci e con vari ministeri, tra cui quello dell’Agricoltura. In questo modo si viene a creare una collaborazione inedita e virtuosa tra il mondo del Terzo settore e l’agricoltura».

Continua...

luglio 29, 2016 nella Appuntamenti, Bando nazionale, Normativa e progetti, Regioni, Storia del SC | Permalink | Commenti (0)

Brexit, possibili ricadute anche per il servizio civile?

Brexit"Redattore Sociale" ha dedicato un piccolo approfondimento alle possibili ricadute della Brexit anche sul servizio civile nazionale, attivo da anni anche all'estero ed orinetato da tempo alla prospettiva europea. Tra le interviste quelle al Direttore dell'UNSC, Raffaele De Cicco, ad Alberto Scarpitti, Direttore del servizio civile in Italia e all’Estero delle ACLI, e all'on. Francesca Bonomo, deputata del PD e componente della XIV Commissione Politiche dell’Unione Europea. «Per quanto riguarda il servizio civile nazionale - si legge nell'articolo - e le sperimentazioni di scambio europeo in corso, come IVO4All che vede in questo momento la presenza di alcuni giovani volontari in Inghilterra, “gli effetti si vedranno solo nei prossimi mesi, probabilmente dopo la fine di questi stessi progetti. Per ora nulla cambia”, dice il cons. Raffaele De Cicco, Direttore dell’Ufficio nazionale del servizio civile. “Alcune questioni – prosegue  – potrebbero riguardare in futuro i progetti di servizio civile all’estero, ma occorrerà vedere come cambieranno eventualmente le norme sugli ingressi e sui visti di soggiorno”».

Continua...

luglio 28, 2016 nella Bando nazionale, Europa, Idee, Storia del SC | Permalink | Commenti (0)

Arci Servizio Civile a confronto su servizio civile europeo

Lo scorso 20 luglio Arci Servizio Civile ha incontrato a Roma i suoi partner europei nell'ambito di una riflessione avviata da tempo sul servizio civile europeo. «Lo scopo della giornata - precisa una nota di ASC - è stato quello di fare una ricognizione approfondita delle tendenze in atto nei servizi civili nazionali italiano, tedesco e francese e delle prospettive di un servizio civile riconosciuto dalla legge statale anche in Belgio. Nella prospettiva di una dimensione europea del servizio civile, sono stati esaminati, nel dettaglio, i meccanismi dei progetti all’estero dei tre servizi civili nazionali, anche al fine di valutare una possibile loro interoperabilità. I meccanismi sono molto diversi e quindi il cammino di una cooperazione va voluto con molta volontà politica». Nella giornata è stato anche esaminato il Paper Odysseus della Fondazione Volta. «L’analisi fatta - spiega ancora ASC - ha permesso di mettere in luce gli indubbi valori culturali che esprime, come di elencare i necessari approfondimenti necessari».

luglio 25, 2016 nella Appuntamenti, Esperienze, Europa, Idee, Riforma SC, Storia del SC | Permalink | Commenti (0)

“Oltreconfine: dal Servizio Civile all’estero ai Corpi Civili di Pace”, pubblicati atti Convegno

Sono stati pubblicati gli atti del Convegno “Oltreconfine: dal Servizio Civile all’estero ai Corpi Civili di Pace”, realizzato a Bologna il 7 marzo scorso dall'Associazione "Comunità Papa Giovanni XXIII". «Il Convegno - spiega in una nota l'Associazione - è stato occasione di confronto e dibattito sul sempre più attuale ed attivo ruolo dei civili nella costruzione della pace attraverso il Servizio Civile, i Corpi Civili di Pace, l’educazione, la scuola ed il monitoraggio del traffico di armi. Impossibile evidenziare alcuni tratti più importanti di ciò che è emerso, in quanto tutti i contenuti si sono rivelati estremamente interessanti, partecipati e corposi, testimonianza dell’acceso interesse sempre troppo poco stimolato in relazione alle relative potenzialità, di giovani ed Enti, rispetto alle tematiche affrontate». Gli atti del Convegno sono tutti consultabili a questo link.

luglio 22, 2016 nella Esperienze, Idee, Libri e siti utili, Storia del SC | Permalink | Commenti (0)

Servizio civile, CNESC: "Domande giovani sempre alte, ma riflettere su tempistiche bandi"

Logo_cnescCon un comunicato diffuso ieri la CNESC (Conferenza nazionale enti di servizio civile) ha ricordato come «l'8 Luglio sono scaduti i termini, prorogati dall'iniziale termine del 30 giugno, per presentare domanda per il servizio civile. Alle organizzazioni della CNESCc sono pervenute oltre 35.000 domande per i 15.000 posti di servizio civile in Italia e quasi 1.800 domande per gli oltre 600 posti all'estero. Un buon risultato, quasi in linea con gli anni passati, del quale ringraziamo i giovani che hanno manifestato interesse nei nostri confronti».

Continua...

luglio 20, 2016 nella Appuntamenti, Bando nazionale, Normativa e progetti, Servizio civile in cifre, Storia del SC | Permalink | Commenti (0)

Lombardia: approvati criteri 2016/2017 per Leva Civica volontaria regionale

La Regione Lombardia, con un decreto dell'11 luglio scorso, ha approvato i criteri dell’iniziativa “Leva Civica volontaria regionale 2016/2017: percorsi di cittadinanza attiva per il potenziamento delle opportunità dei giovani”. «La Leva Civica volontaria regionale - ricorda una nota - coinvolge gli enti locali lombardi e i soggetti pubblici e privati del mondo sportivo, come novità per questa edizione, che potranno essere promotori di progetti in cui impiegare giovani tra i 18 e i 28 anni».

Continua...

luglio 19, 2016 nella Esperienze, Libri e siti utili, Regioni, Storia del SC | Permalink | Commenti (0)

Caritas Ragusa: cambia identikit giovani candidati servizio civile

Sc_Ragusa2La Caritas diocesana di Ragusa, che ha da poco ultimato le selezioni dei suoi 3 progetti di servizio civile nazionale, inseriti nel bando scaduto lo scorso 8 luglio, ha pubblicato alcune riflessioni a partire dall'esito di questo lavoro. «Abbiamo registrato – spiega Domenico Leggio, Direttore della Caritas diocesana – forti elementi di discontinuità con gli anni passati. In primo luogo è aumentata tra i giovani candidati la fascia dei cosiddetti NEET, cioè ragazzi che non studiano, non seguono percorsi di formazione e non lavorano. Un altro dato in controtendenza è relativo alla presenza di candidati di sesso maschile che sono stati il 30% del totale e di giovani mamme (4%, un valore doppio rispetto ad altre rilevazioni di bandi precedenti). Particolarmente preoccupante il dato sul livello di istruzione, visto che più di un candidato su quattro era in possesso della sola licenza media a fronte di un 8% scarso di bandi precedenti. Ci siamo trovati di fronte, quindi, a tanti ragazzi in situazioni di svantaggio sociale e che non trovano percorsi di impegno nelle offerte del territorio».

Continua...

luglio 18, 2016 nella Bando nazionale, Esperienze, Giovani e rappresentanza, Normativa e progetti, Storia del SC | Permalink | Commenti (0)

De Cicco (UNSC): ecco come cambierà il servizio civile

Intervenendo lo scorso 10 maggio ad un corso di formazione per giornalisti, organizzato dal Cesv-Lazio, Raffaele De Cicco, Direttore dell'Ufficio nazionale del servizio civile, ha commentato la riforma del servizio civile in chiave "universale" ed indicato alcune prospettive di cambiamento, tra cui il ruolo delle Regioni e la programmazione triennale. "Reti Solidali" ha trascritto il suo intervento, disponibile a questo link (il testo non è stato rivisto dall’autore).

luglio 15, 2016 nella Appuntamenti, Normativa e progetti, Riforma SC, Storia del SC, Video | Permalink | Commenti (0)

14 luglio, il Service civique sfila alla festa della Repubblica francese

CnTsyQbXgAAoMnYPer il quarto anno di fila i volontari del Service Civique francese parteciperanno alla Parata del 14 luglio, Festa della Repubblica. Quest'anno in particolare la rappresentanza dei volontari è costituita da 10 giovani, 6 donne e 4 uomini, che sfileranno insieme alle altre istituzioni presenti e che animeranno la parte finale della cerimonia. Intanto, la scorsa settimana, è stata pubblicata la Relazione annuale sull’andamento di questo istituto nel 2015, approvata dal Consiglio di Amministrazione lo scorso 24 giugno. «Nel 2015 – si legge nel documento - sono stati 53.000 i giovani impegnati nel Service civique, con un budget complessivo di 234 milioni di euro». Il fondo è stato integrato durante l’anno di 63 milioni di euro per raggiungere l’obiettivo annunciato dalla stesso Presidente della Repubblica, François Hollande, di “rendere universale il servizio civile e permettere a 70.000 giovani di svolgere una ‘missione di servizio’ invece dei 45.000 originariamente previsti”. Con questi numeri sale a più di 136mila il numero di giovani impegnati in servizio civile dalla sua istituzione nel 2010. Inoltre per il 2016 è già noto il bilancio dell'Agenzia nazionale che sarà di 300 milioni di euro, con la possibilità di essere ulteriormente incrementato.

luglio 14, 2016 nella Appuntamenti, Esperienze, Europa, Storia del SC | Permalink | Commenti (0)

Il Servizio civile nazionale a "Porte aperte alla Sapienza”

Porte_aperte_sapienza2016E' in svolgimento da ieri, e fino a domani, la manifestazione "Porte aperte alla Sapienza”, che vede la presenza anche di uno stand del Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale. «La manifestazione - ricorda una nota del Dipartimento - è dedicata all'orientamento e alla divulgazione delle molteplici opportunità formative offerte dall'Università alle matricole e agli studenti già iscritti». Per l'occasione lo stand del Dipartimento ospita ragazzi e ragazze che stanno svolgendo il Servizio Civile Nazionale presso l'Università degli Studi di Roma "La Sapienza". Con loro, il personale del Dipartimento accoglie i giovani interessati a conoscere questa esperienza fornendo informazioni, distribuendo materiale divulgativo e promozionale.

luglio 13, 2016 nella Appuntamenti, Esperienze, Giovani e rappresentanza, Storia del SC | Permalink | Commenti (0)

FOCSIV: al via candidature Premio del Volontariato Internazionale, aperto anche a servizio civile

Premio-volontariato-focsivTorna per il 23° anno il Premio del Volontariato Internazionale FOCSIV 2016, per il quale sarà possibile candidarsi entro il 25 luglio per le tre diverse categorie: Volontario Internazionale, Giovane Volontario Europeo e, per la prima volta, Volontario del Sud, un riconoscimento che vuole premiare gli immigrati che si sono distinti per le attività di co-sviluppo nel proprio Paese d’origine. Focsiv spiega che «a fianco alla storica categoria del Volontario Internazionale e, in occasione della ricorrenza del Ventennale del Servizio Volontario Europeo, sarà valorizzata ulteriormente quella, presentata lo scorso anno, del Giovane Volontario Europeo aperta ai giovani volontari impegnati in programmi europei e oggi anche al Servizio Civile Nazionale all’estero».

Continua...

luglio 12, 2016 nella Appuntamenti, Esperienze | Permalink | Commenti (0)

In ricordo del card. Silvano Piovanelli

PiovanelliE' morto il 9 luglio scorso al Convitto ecclesiastico di Firenze, dove era ricoverato da alcuni mesi, il cardinale Silvano Piovanelli, per quasi vent’anni (dal 1983 al 2001) arcivescovo di Firenze. Aveva compiuto a febbraio 92 anni. Il card. Piovanelli fu dal 1943 al 1947 compagno di studi in teologia di don Lorenzo Milani, che fu ordinato sacerdote lo stesso giorno. Sempre attento alle tematiche della pace, dell'obiezione di coscienza e del servizio civile, il card. Piovanelli ha sempre seguito e supportato la Caritas diocesana (lo ricorda anche all'inizio del video "Caritas in a day" realizzato da Caritas Italiana) ed i percorsi di formazione degli obiettori di coscienza. Della sua esperienza su questi temi parla in una intervista contenuta [.pdf] trascritta  in "Voci dell'obiezione" del 2004. Le esequie del cardinale Silvano Piovanelli saranno celebrate martedì 12 luglio alle 18 nella Cattedrale fiorentina di Santa Maria del Fiore.

luglio 11, 2016 nella Appuntamenti, Esperienze, Libri e siti utili, Storia del SC | Permalink | Commenti (0)

Mayr-Nusser, obiettore di coscienza al nazismo, sarà beato

Josef_mayr-nusserPapa Francesco ha ricevuto oggi in udienza il cardinale Angelo Amato, prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi, autorizzando il Dicastero a promulgare i Decreti riguardanti nove prossimi Beati e 6 nuovi Venerabili Servi di Dio. Tra i prossimi nuovi Beati, come racconta un articolo di Radio vaticana c’è anche Giuseppe Mayr-Nusser, antinazista durante la seconda guerra mondiale e dirigente dell'Azione Cattolica sud-tirolese. Arruolato a forza dai nazisti nelle SS, fa obiezione di coscienza e al momento del giuramento a Hitler si rifiuta. Scrive alla moglie: «Prega per me, affinché nell’ora della prova io possa agire senza esitazioni secondo i dettami di Dio e della mia coscienza (…)». Imprigionato viene spedito su un treno merci verso il campo di concentramento di Dachau, ma morirà di stenti e maltrattamenti durante il viaggio all'età di 34 anni. Mayr-Nusser segue un altro beato martire, Franz Jägerstätter, contadino austriaco, anche lui obiettore di coscienza rifiutando di prestare obbedienza a Hitler e di entrare nell’esercito tedesco. Sulla vicenda di Giuseppe Mayr-Nusser si può leggere il libro di Francesco Comina "Non giuro a Hitler".

luglio 8, 2016 nella Libri e siti utili, San Massimiliano, Storia del SC | Permalink | Commenti (1)

Bando servizio civile, sottosegretario Bobba al Tg2 e Uno Mattina estate

Bobba_unomattinaScade domani alle 14:00 il bando nazionale di servizio civile per circa 35mila posti. Martedì sera al TG2 delle 20:30 e ieri mattina a "Uno Mattina Estate" (01:05:11 - 01:11:28)  il sottosegretario con delega la servizio civile, on. Luigi Bobba, è tornato a ricordare i termini per la candidatura ed ha annunciato le prossime novità, a partire da un imminente bando di progettazione sull'agricoltura sociale.

luglio 7, 2016 nella Bando nazionale, Esperienze, Normativa e progetti, Storia del SC | Permalink | Commenti (0)

#riPassi di servizio civile, intervista a Licio Palazzini sulla legge 230/98

Nell'ambito del progetto sulla storia del servizio civile della Regione Lazio "riPassi", Licio Palazzini, presidente di Arci Servizio Civile, commenta la legge 230/98 che riforma l'obiezione di coscienza e regolamenta il servizio civile obbligatorio. Le sue sensazioni, le tappe della riforma, come è cambiata l'obiezione di coscienza.

luglio 6, 2016 nella Esperienze, Normativa e progetti, RiPassi di servizio civile, Storia del SC, Video | Permalink | Commenti (0)

#riPassi di servizio civile: luci ed ombre della riforma dell'obiezione di coscienza

Massimo_Paolicelli«Questa legge sancisce finalmente l’iscrizione dell’obiezione tra i diritti della persona secondo quanto la Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo e la stessa nostra Costituzione riconoscono da mezzo secolo». E' quanto dichiara Diego Cipriani della Consulta nazionale del servizio civile (CNESC) dopo l’approvazione della nuova legge sull’obiezione di coscienza al servizio militare. «Per certi versi però questa legge è un passo indietro. Non possiamo gioire per quella che consideriamo una controriforma – polemizza invece Massimo Paolicelli, portavoce dell’Associazione Obiettori Nonviolenti (AON) -. Dal primo gennaio ’99, i termini per la presentazione della domanda sono abbassati da 60 a 15 giorni dalla data di arruolamento: con la disinformazione che c’è, molte domande verranno respinte perché fuori termine. Per alcuni settori del servizio civile sono ammessi periodi aggiuntivi di formazione, da definire, e questo è anticostituzionale: il servizio civile torna ad essere più lungo di quello militare».

Continua...

luglio 5, 2016 nella Esperienze, Normativa e progetti, RiPassi di servizio civile, Storia del SC | Permalink | Commenti (0)

Servizio civile, approvato nuovo prontuario progettazione

Il Dipartimento della Gioventù e del Servizio civile nazionale ha reso noto ieri il nuovo "Prontuario contenente le caratteristiche e le modalità per la redazione e la presentazione dei progetti di servizio civile nazionale da realizzare in Italia e all'estero, nonché i criteri per la selezione e la valutazione degli stessi", che sostituisce quello precedente approvato il 30 maggio 2014. Poche le modifiche rispetto alla versione precedente, che riguardano soprattutto la questione della validazione delle competenze ed alcuni aspetti gestionali sul servizio civile all'estero. Per il nuovo bando di progettazione, come comunicato lo scorso anno, occorrerò aspettare il prossimo 1° settembre, mentre sono attesi a breve nuovi mini bandi di progettazione su specifici ambiti tematici.

luglio 5, 2016 nella Bando nazionale, Normativa e progetti, Storia del SC | Permalink | Commenti (0)

Approvazione legge 230/98, parla la relatrice alla Camera

Chiavacci_Francesca«L’obiezione di coscienza è ora riconosciuta come un diritto a tutto tondo. Il testo prevede poi che a gestire il servizio civile non siano più i militari ma un apposito Ufficio istituito presso la Presidenza del Consiglio dei ministri. Gli obiettori infine, e questa è una novità assoluta, possono prestare servizio anche all’estero, nell’ambito di missioni umanitarie. Questa legge, necessaria, ha saldato un debito di civiltà». Commenta così l’on. Francesca Chiavacci (PDS) l’approvazione della legge di riforma sull’obiezione di coscienza e sul servizio civile obbligatorio, della quale è stata relatrice di maggioranza alla Camera prima del suo passaggio al Senato.

Continua...

luglio 4, 2016 nella Normativa e progetti, RiPassi di servizio civile, Storia del SC | Permalink | Commenti (0)

#Ripassi Servizio civile, arriva la riforma dell'obiezione di coscienza alle armi

Obiettore-di-coscienzaDopo un iter durato oltre un anno e mezzo e partito a gennaio 1997, il Senato ha approvato in via definitiva il 16 giugno 1998 la nuova legge di riforma dell’obiezione di coscienza al servizio militare e che regola il servizio civile obbligatorio. Una votazione a larga maggioranza: 133 sì, 15 contrari e 11 astenuti. A favore ha votato il centrosinistra, Rifondazione, Forza Italia e i Centristi del Polo; AN ha votato contro, i leghisti si sono astenuti. Con la firma l’8 luglio 1998 della legge 230/98 e la sua pubblicazione sulla G.U. il 15 luglio, ora obiettare sarà un diritto dei giovani che non intendono svolgere il servizio di leva. Con la nuova legge infatti basterà una semplice comunicazione per svolgere il servizio civile.

Continua...

luglio 4, 2016 nella Appuntamenti, Normativa e progetti, RiPassi di servizio civile, Storia del SC | Permalink | Commenti (0)

Service Civique francese adegua compenso volontari

Logo_service_civiqueDa oggi 1° luglio il compenso mensile del servizio civile viene adeguato dello 0,6% e sale così a 577,08 euro, dei quali circa 107 vanno all'organizzazione di accoglienza per le spese relative ai giovani. Per il prossimo anno è previsto un adeguamento analogo. Istituito nel 2010, il servizio civile francese ha lo scopo di permettere a tutti i giovani tra i 16 e i 25 anni (e fino a 30 anni per i giovani con disabilità) di impegnarsi in una "missione" di interesse generale. Il servizio civile francese può essere svolto in Francia o all'estero per un periodo variabile dai 6 ai 12 mesi, presso un'associazione, un ente pubblico o nei servizi statali, in uno dei nove settori di azione prioritari riconosciuti: solidarietà, ambiente, sport, cultura, istruzione, salute, risposta alle emergenze, cittadinanza e aiuto umanitario.

luglio 1, 2016 nella Esperienze, Europa, Storia del SC | Permalink | Commenti (0)